Aggressione al comandante della P.M., Aceto: Telese ha bisogno di serenità

139

TELESE TERME – Serenità, in particolare da chi ricopre cariche pubbliche. E’ questo ciò di cui ha bisogno il tessuto sociale di Telese Terme, dopo l’aggressione ai danni del capitano Pasquale Di Mezza, comandante della Polizia municipale della città telesina.

Lo afferma in una nota Gianluca Aceto, capogruppo in consiglio comunale di Telese Bene Comune. Riportiamo integralmente il comunicato di Aceto.

Sono rimasto molto sorpreso sapendo dell’aggressione subìta dal comandante della polizia municipale di Telese Terme, cap. Pasquale Di Mezza, nel pomeriggio di ieri, in seguito ad un diverbio circa le procedure per l’affissione dei manifesti.

A nome del mio gruppo esprimo pertanto la completa solidarietà al comandante Di Mezza.

Al di là delle responsabilità dell’aggressore, che spetta ad altri accertare, mi pare che ci sia, più in generale, un clima di tensione che agevola simili intemperanze, finora limitatesi al piano verbale. L’atmosfera di astio viscerale, quando non di vero e proprio odio, colpisce coloro che la pensano diversamente e osano palesare le proprie opinioni.

Avendo subìto aggressioni verbali, e avendo saputo di rimproveri fatti a qualche amico che aveva condiviso pubblicamente le mie posizioni, ritengo di avere una certa contezza di quanto sta succedendo.

Torno a ribadire il mio appello, senza stancarmi, affinché chiunque di noi abbia responsabilità pubblica sappia farsene carico, interpretando il suo ruolo in modo da evitare esagerazioni e riportare la serenità che serve alla cittadinanza tutta.