Progetto Pilota, Info Irpinia: Si aprano le porte, gestione sia inclusiva

136

RED. – Riceviamo e publichiamo un comunicato dell’associazione Info Irpinia, a firma del presidente Francesco Celli, dopo l’assemblea dei sindaci del Progetto Pilota tenuta ieri (leggi qui) a Nusco, alla presenza del neo-coordinatore Snai Enrico Borghi.

Ieri mattina Enrico Borghi, consigliere del Governo sulla Strategia Aree Interne, subentrato a Fabrizio Barca, ha incontrato i sindaci del Progetto Pilota per la Comunità dell’Alta Irpinia. In un clima che resta conflittuale fra i primi cittadini ed in cifre d’investimento che non sembrano particolarmente significative, ma allo stesso tempo nel rischio concreto che salti tutto, resta il punto centrale del progetto secondo noi: la trasparenza, per far sì che gli investimenti producano dei risultati concreti per il territorio. Lo abbiamo detto con forza nell’unico tavolo, a Calitri, in cui ci è stata data la possibilità di partecipare.

Seguendo le parole di Borghi, in sostanza, proponiamo in che il tavolo si apra alle realtà associative ed ai comitati virtuosi di questo territorio al fine di garantire una trasparenza ed una pluralità di partecipazione all’interno del tavolo stesso. Sono controproducenti le scaramucce: il territorio vuole rinascere, partecipare e lo chiede anche il responsabile del progetto. Si aprano allora le porte ad una gestione partecipativa ed inclusiva del progetto pilota. Basta con le stanze chiuse, è insieme che si lavora meglio.

Borghi ha detto di lavorare qualche ora in più ora anche nel rapporto con le associazioni, piuttosto che far morire sul nascere l’iniziativa: sia questa occasione per fare ciò e voltare pagina.