Andretta, sigilli al cantiere di minieolico dell’Airola: Manca autorizzazione paesaggistica

199

ANDRETTA – “E’ risultata assente la preventiva autorizzazione paesaggistica ambientale, necessaria per la realizzazione di un parco eolico e dei lavori connessi”.

E’ questa la ragione per la quale il Corpo Forestale dello Stato, e nella fattispecie il Comando Stazione forestale di Sant’Angelo dei Lombardi, ha posto i sigilli al cantiere dell’insediamento eolico del Monte Airola, ad Andretta. Una vicenda, quella riguardante l’insediamento minieolico da parte della Freedom Energy (leggi la denuncia della società al sindaco Guglielmo e l’assemblea pubblica dei comitati), che si arricchisce dunque di una nuova pagina, dopo la protesta del Coordinamento dei comitati per la Tutela dell’Alta Irpinia, contrario alla realizzazione delle quattro torri da 60 Kw ciascuna.

Il provvedimento di sequestro, accompagnato al deferimento della società appaltante all’Autorità Giudiziaria competente per territorio, è arrivato a seguito di accertamenti tecnici eseguiti nei giorni scorsi unitamente all’ufficio tecnico comunale e tesi alla verifica dei lavori connessi alla realizzazione dell’impianto stesso, da parte della Freedom Energy Srl, comprensivo delle opere di connessione (cavidotti) e viabilità di accesso ai siti.

Cantieri di minieolico sul Monte Airola
Cantieri di minieolico sul Monte Airola

Il sopralluogo, come comunicato dal Corpo Forestale, rientra nelle attività di monitoraggio ambientale effettuate a tutela del paesaggio a prevenire la realizzazione illecita di opere con potenziale impatto ambientale, soprattutto se insistenti su aree boscate vincolate, e ha accertato la realizzazione di lavori eseguiti in difformità al progetto esecutivo. “Tali lavori – si legge -, consistenti essenzialmente nello sbancamento di terreno con realizzazione di una pista carrabile, hanno interessato delle superfici boscate e pertanto i connessi lavori, eseguiti nell’ambito dell’effettuazione di un parco eolico, necessitavano della preventiva autorizzazione paesaggistica ambientale, risultata assente”.