Telesina e autovelox, replicano gli utenti: Proliferano unicamente per fare cassa

180

RED. – Arrivano reazioni al comunicato diramato ieri dai comandi di Polizia Municipale dei comuni sanniti di Paupisi, Puglianello e Torrecuso.

La nota (che puoi leggere qui), a firma dell’agente Alessandro Iesce, del tenente Antonella Scetta e del capitano Mario Pulcino, è intervenuta sulle questioni delle installazioni degli autovelox e sul caso multe lungo la Strada Statale 372 Telesina. Tuttavia, la pubblicazione sulla nostra pagina ha portato a commenti replica da parte di cittadini-utenti.

“Intanto – scrive Sergio Lisi – ci sarebbe da chiedergli, visto che gli sta tanto a cuore la sicurezza degli automobilisti: Quanti autovelox avete installato nel vostro Comune inteso come strade urbane? Quante volte a settimana siete presenti con uomini e mezzi sulla telesina per verificare, ad esempio, se le auto non abbiano i pneumatici usurati, i fari spenti e le lampade bruciate? Quanti autotreni avete fermato per verificane la regolarità, il controllo dei documenti e dei tachigrafi? Dove siete quando trattori e/o ciclisti scorrazzano tranquillamente sulla Statale, ad accumulare i verbali dei vostri aggeggi infernali? C’è una ed una sola ragione per il proliferare degli autovelox: fare cassa. Tutto il resto sono chiacchiere in libertà”.

Asfalto appena steso sulla Telesina
Asfalto appena steso sulla Telesina

“Ho girato il mondo – è invece il commento di Enrico Ivaldi, fondatore della pagina Fb S.o.S. 372 Benevento-Caianello | No Autovelox repressivi e limiti assurdi -, ma ma non ho mai visto una strada (di nessun tipo) che ha un velox fisso (o lo sta per installare) per ogni comune con affaccio come accade sulla S.S. 372 (ad esclusione di Telese Terme) e solo nel tratto del Beneventano (il restante 50% del casertano è forse esente da problemi legati alla sicurezza stradale?). Su come spenderanno i soldi di tali introiti, auspico che prima o poi daranno conto agli organi preposti dalla legge. Parlano di prevenzione? Forse si riferiranno a quella gengivo-dentale, perche’ di opere diverse da quelle repressive io personalmente non ne ho vista una che sia una da parte di nessuna Polizia Municipale sulla S.S. 372″.