Cerreto Sannita, prima riunione per il Consiglio direttivo dell’associazione #rinnovaMenti

84

CERRETO SANNITA – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa dell’associazione politico-culturale “#rinnovaMenti” inerente alla prima riunione del Consiglio direttivo del gruppo.

“In data 4 ottobre 2016 si è tenuta la prima riunione del Consiglio direttivo dell’associazione politico-culutrale “#rinnovaMenti”.

È stata l’occasione per definire gli assetti interni alla stessa, mediante la strutturazione in dipartimenti specificamente dedicati ai settori di maggiore interesse. I ruoli sono stati così ripartiti: Italo D’Andrea, vicepresidente e responsabile per i rapporti con le contrade, Gianluca Rossi, vicepresidente e responsabile per i settori agricoltura e ambiente, Sonia Giordano, addetta alle politiche di pari opportunità, Michela Federico, addetta agli affari legali e segretaria dell’associazione, Angela Pelosi, responsabile per la cultura e per la pubblica istruzione, Alessandro Paduano, addetto allo sport ed al tempo libero, Nicola Del Vecchio, addetto alle politiche sociali ed alle politiche giovanili e responsabile per la comunicazione, Giovanni Pelosi, responsabile per i settori turismo ed innovazione tecnologica, Emiliano Festa addetto all’artigianato ed alle attività produttive, e Domenico Ricci, che oltre a svolgere il ruolo di tesoriere dell’associazione, si occuperà del bilancio e degli affari generali.

Il Presidente, avv. Francesco Trotta, ha espresso così la sua soddisfazione: “Formulo gli auguri ai responsabili dei dipartimenti e ai vicepresidenti, che, insieme a me ed insieme a tutti i tesserati, contribuiranno a rendere più forte questo progetto. È un passo ulteriore nella direzione di rinnovamento intrapresa all’indomani della campagna elettorale. Per la prima volta nella storia di questo paese esiste un “governo ombra”, a sostegno di un consigliere comunale di minoranza, composto da persone e professionalità inerenti ai settori assegnati. Lavoreremo nell’interesse del paese e nel rispetto pieno del mandato elettorale ricevuto”.