Benevento, manutenzione caditoie stradali: Ncd incontra i vertici Gesesa

144

BENEVENTO – Si è svolto ieri mattina un incontro fra una delegazione di Ncd Benevento, formata da Livio De Ianni e Francesco Farese, ed i vertici della Gesesa con il responsabile dell’area tecnica Mario De Vincentiis, l’amministratore delegato Piero Ferrari e il presidente Luigi Abbate. Oggetto del confronto è stata la manutenzione delle caditoie stradali.

“Nelle scorse settimane – spiegano De Ianni e Farese – avevamo inviato a Gesesa e al Comune una nota in cui segnalavamo l’otturazione di diverse caditoie, richiedendo un intervento risolutivo per evitare che il mancato deflusso delle acque potesse comportare allagamenti in alcuni aree, con conseguenti danni e disagi ai cittadini. Dall’azienda che gestisce il servizio idrico in Città abbiamo ottenuto una celere risposta prima rispetto alla valutazione delle specifiche situazioni segnalate e poi con l’incontro di oggi per fare il punto sulla situazione complessiva a Benevento.

I vertici della Gesesa hanno esposto in un report gli interventi posti in essere in tale ambito dal 2011 che consistono in un monitoraggio costante delle zone classificate a rischio allagamento e in un intervento di manutenzione e potenziamento che ogni anno viene programmato in una zona della Città. Per il 2016 si sta intervenendo nella zona alta, mentre per il 2017 le opere dovrebbero riguardare il rione Ferrovia o  il centro storico, con una valutazione sulla scelta che è però ancora in essere. La Gesesa si è resa inoltre disponibile a effettuare comunque sempre i singoli interventi segnalati dai cittadini per caditoie otturate che impediscono il regolare deflusso delle acque. Così come è stato assunto l’impegno a verificare le situazioni di criticità da noi esposte, che riguardavano nello specifico via Avellino, via Santa Colomba, via Galanti, via Delcogliano e via Pacevecchia, e ad intervenire laddove necessario.

La mancata manutenzione delle caditoie stradali – proseguono Francesco Farese e Livio De Ianni – porta infatti, in caso di forti precipitazioni, all’accumulo di notevoli quantità di acqua in alcune aree della Città, in particolare in quelle a valle delle pendenze generando disagi ai cittadini e pericoli alla circolazione stradale. C’è tanto da fare in questo settore ma nei vertici della Gesesa, che ringraziamo, abbiamo riscontrato interesse alla problematica, una accurata programmazione e soprattutto una significativa apertura e disponibilità a recepire le istanze ed a collaborare. L’auspicio è quindi che si prosegua con la massima attenzione su questa strada mantenendo gli impegni con la cittadinanza. Noi continueremo ad essere vigili.

Un altro aspetto da affrontare sarà quello della pulizia delle strade per evitare l’otturazione superficiale delle caditoie. Molto spesso infatti fogliame e altri materiali non spazzati dagli operatori, o incivilmente gettati dai cittadini si accumulano sulle caditoie impedendo il passaggio dell’acqua. Per questo motivo – concludono i due esponenti di Ncd – con lo stesso approccio propositivo ci rivolgeremo anche all’Asia per affrontare il tema dello spazzamento delle strade.