Una dentro, una fuori: continua l’agonia dei Lupi che perdono anche a Novara

150

NOVARA – Dopo la vittoria interna contro lo Spezia, tutti chiedevano continuità ed invece è arrivato l’ennesimo stop della truppa di mister Toscano, incapace, lontano dal Partenio, di azzannare anche il più debole degli avversari.

Di fronte ad un modestissimo Novara, i biancoverdi dimostrano di continuare a non avere gioco. La difesa non sfigura ma dopo la metà campo la squadra si smarrisce, non riesce a fare tre passaggi di fila e, soprattutto, non riesce mai a tirare in porta. E così, anche il cuore di D’Angelo non basta a nascondere l’irritante quanto fumosa prestazione di un centrocampo dove Lasik e Paghera dimostrano di meritare a malapena un posto in panchina in una formazione di quarta serie.

Siamo ancora alla decima giornata di un campionato lungo ed equilibrato, è vero, ma se il buongiorno si vede dal mattino c’è da stare preoccupati. “Col cuore si vince” hanno cantato, pure ieri, i cinquecento ultras che hanno accompagnato la squadra a Novara ma perché ciò possa accadere c’è bisogno pure di qualcuno che insegni ai ragazzi almeno a tirare in porta.

TABELLINO

Novara – Avellino 1-0

Marcatore: 12′ st  Viola.

NOVARA (4-3-1-2): Da Costa; Dickmann, Troest, Scognamiglio, Calderoni; Faragò, Viola, Casarini; Adorjan (1′ st Di Mariano); Bajde (43′ st Lukanovic), Sansone (34′ st Romagna). A disp.: Pacini, Mantovani, Galabinov, Bolozoni, Kupisz, Selasi. All.: Boscaglia.

AVELLINO (4-3-3): Frattali; Gonzalez, Djimsiti, Perrotta, Asmah; D’Angelo, Paghera (15′ st Castaldo), Lasik; Belloni, Camará (22′ st Verde), Soumarè (28′ st Bidaoui). A disp.: Radunovic, Diallo, Migliorini, Crecco, Omeonga, Donkor. All.: Toscano.

TERNA: Arbitro Rosario Abisso della sezione di Palermo. Assistenti Enrico Caliari della sezione di Legnago e Damiano Margani della sezione di Latina. Quarto uomo Francesco Guccini di Albano Laziale.

NOTE: Spettatori: 4200 circa di cui 500 provenienti da Avellino. Ammoniti: Paghera e Asmah (AV) Troest (N). Angoli: 5-4 – Recupero: pt 1′- st 3′.