Eolico, l’Anev contro la delibera regionale: Già pronti i ricorsi

179

RED. – L’Associazione nazionale energia del vento si ribella alla possibilità paventata nei giorni scorsi di uno stop addirittura retroattivo alla realizzaizone di insediamenti eolici in Regione Campania.

Ecco quanto pubblicato sulla propria pagina Fb e sul proprio sito.

La Regione Campania continua ad ostacolare il settore eolico, adottando provvedimenti penalizzanti e misure retroattive. Ultimo il Decreto Dirigenziale n. 51 del 26/10/2016, che impedisce la realizzazione di parchi nei Siti di importanza comunitaria (Sic).

L’ ANEV constata con rammarico la volontà della Regione Campania di voler ostacolare il settore eolico con provvedimenti lacunosi e che in molti casi sembrano avere significativi profili di illegittimità, e manifesta la propria contrarietà in particolare per le misure retroattive che interverranno ingiustamente su installazioni che hanno già ricevuto tutte le autorizzazioni previste, senza che sia intercorso un confronto costruttivo tra la Regione e il settore. Ovviamente l’Associazione provvederà a difendere il settore nel suo complesso e le singole aziende impugnando ogni provvedimento che la Regione dovesse emanare e che risultasse contro legge.