Loop Recorder, dal Fatebenefratelli il primo dispositivo anti-aritmie

166

BENEVENTO – Un grande traguardo quello raggiunto dall’Unità Operativa di Cardiologia dell’Ospedale Sacro Cuore di Gesù Fatebenefratelli di Benevento.

Per la prima volta nel Sannio, e tra le prime volte in Campania, è stato infatti impiantato un dispositivo miniaturizzato in grado di rilevare aritmie cardiache causa di problemi importanti come sincope ed ictus. Tale dispositivo (Loop Recorder) è stato impiantato con una nuova tecnica attraverso un sistema iniettivo e posizionato sotto la pelle lateralmente allo sterno consentendo la registrazione continua dell’elettrocardiogramma per un periodo fino a oltre 3 anni.

Il sistema tecnologico, attraverso un sistema telematico denominato “Reveal Linq”, può essere anche controllato a distanza.

Le ridotte dimensioni del dispositivo, la semplicità di inserzione e la possibilità del controllo da remoto rendono tale sistema molto ben tollerato dal paziente e particolarmente efficace nell’individuazione di condizioni patologiche causa di eventi importanti difficilmente diagnosticabili in altro modo.

Cuore aritmia