“Non dipende da noi”: Aquilonia, la posizione dell’amministrazione sul caso-Di Benedetto

255

AQUILONIA – “Non abbiamo fatto riferimento diretto ai lavoratori, ma abbiamo agito attraverso associazioni di volontariato che poi l’amministrazione avrebbe ristorato”.

E’ questa la posizione dell’amministrazione comunale di Aquilonia in merito alla vicenda di Michele Di Benedetto, giovane di 34 anni che ieri ha inscenato una protesta clamorosa (leggi qui e leggi qui) al balcone dell’ufficio del sindaco per reclamare gli arretrati che gli spettano in virtù del suo lavoro durante “Le città itineranti” di tre anni fa.

Questo non cambia di molto la vicenda, gli facciamo notare. “Certo – prosegue Annunziata -, ma la questione non dipende da noi. Abbiamo tutta la volontà di risolvere la situazione, ma purtroppo ancora nessuna somma è stata elargita perché noi non ne abbiamo avuta alcuna”. Che tempistica prevede, assessore? “Non sono in grado di stabilirlo, perché va prima chiuso il progetto, dopo di che si potrà procedere ai pagamenti”.