Prevenzione del rischio sismico, alla Regione Campania arrivano circa 150 milioni

136

NAPOLI – Arrivano circa 150 milioni alla Regione Campania da destinare a interventi di messa in sicurezza, adeguamento e prevenzione del rischio sismico degli edifici scolastici.

Grazie al secondo riparto di risorse del fondo nazionale per il finanziamento degli interventi in edilizia scolastica, il Ministero dell’Istruzione ha distribuito un miliardo di euro. Per le annualità 2017, 2018 e 2019, la Regione Campania otterrà per la precisione 148.9 milioni di euro.

“Abbiamo ottenuto un risultato importantissimo, ieri in Commissione Istruzione e oggi in Conferenza unificata – afferma l’assessore regionale all’Istruzione Lucia Fortini -: siamo nettamente la prima Regione d’Italia per investimenti che vengono programmati nel campo della messa in sicurezza e della prevenzione del rischio sismico per gli edifici scolastici. Grazie ai criteri approvati in Commissione Istruzione, il Governo ha finanziato il piano triennale di interventi 2015-2017 per l’edilizia scolastica dove, non a caso, abbiamo dato priorità all’adeguamento antisismico delle scuole. I 149 milioni di oggi vanno ad aggiungersi ai 48 milioni destinati alle Province e Città metropolitana, già assegnati la scorsa estate e sono destinati ai Comuni per gli edifici scolastici”.

“La Regione Campania – dichiara invece il presidente Vincenzo De Luca – sta mettendo in campo uno sforzo senza precedenti volto al miglioramento e alla messa in sicurezza delle nostre scuole. Il Governo ci mette nelle condizioni di intervenire per recuperare anni e anni di ritardi e di incuria su un tema delicato e fondamentale come quello dell’adeguamento antisismico degli edifici scolastici”.