A Serino è tempo di sentimenti sospesi: countdown per la XXI edizione di CanalArte

323

Dal 13 al 15 agosto si rinnova a Canale, frazione di Serino, l’appuntamento con CanalArte, il Festival Internazionale degli Artisti di Strada giunto ormai alla sua XXI edizione. Come è consuetudine, per i vicoli e le piazze del piccolo borgo si vivrà un’atmosfera onirica e magica che consentirà ai numerosi ospiti di immergersi appieno nel tema di quest’anno, ossia “le stagioni dei sentimenti sospesi”: il centro storico verrà diviso ed allestito in un modo tale da rappresentare le quattro stagioni meteorologiche che diventano immagine delle stagioni della vita, ognuna delle quali è contraddistinta da particolari sentimenti e desideri. Sarà quindi predisposto un percorso emozionale che coinvolgerà tutti i sensi in un turbinio di suoni, colori, immagini e sapori.

La manifestazione, che anno dopo anno fa registrare presenze sempre maggiori provenienti da tutta la Campania e non solo, è organizzata e promossa dall’Associazione “CanalArte” e patrocinata dal Comune di Serino: ciò dimostra l’imprescindibile sinergia che deve instaurarsi tra pubblico e privato al fine di promuovere e rilanciare un territorio con le sue eccellenze e tradizioni.serino

Tanti i gruppi e gli artisti coinvolti: durante la tre giorni alcuni dei protagonisti di CanalArte saranno il Circo Tresoldi, Mana Performing, Batida, La Petite Revue, Sega Musicale, Baracca dei Buffoni, Vat Vat Vat, The Corten, Populart, Marco Maiorino, Quebraidera, Rosamarina Paisà, Bubble Truppen, Old Roller, Mascarata di Serino, Banda Canalarte, Tammurriarè, Terra Siccagna, Li Sunaturi, Khoramma, Carlos Atoche e tanti altri. Inoltre, eventi collaterali da non perdere sono: il progetto scenografico di Antonio Filarmonico dal titolo “Le stagioni dei sentimenti sospesi…”; la seconda edizione di “Una radio fa”, con “Non cambiate canale” di Ottavio Giordano, Carmine Losco e Luca Preziosi; “Sciò…. scaccia via il pregiudizio” con Ilaria Scarano e Arci Rifuoglio di Avellino; nonchè la quarta edizione di “Canalewood”.

Non nasconde il suo entusiasmo il Presidente dell’Associazione “CanalArte” Laura Rocco: “Sono fiera e soprattutto orgogliosa di poter rappresentare da ormai 21 anni un evento che non ha nulla di commerciale, ma che è rivolto e dedicato a quelle tradizioni, a quelle usanze e a quei luoghi che devono rimanere ancorati nel tempo, trasmettendo atmosfere e sensazioni particolari. La chiave del nostro successo? Semplicità mista a fierezza. Vi promettiamo grandi cose, vi abbiamo mai delusi?”.