A Vallata il re del panino glocal: Ciccio, l’arte di valorizzare i prodotti locali

713

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

VALLATA – Un giro per l’Europa per poi tornare lì dove aveva levato l’àncora. Giovanni Colicchio, detto Ciccio, prima di puntare sul suo attuale lavoro ha vissuto molte vite, tutte o quasi con la cucina come perno centrale.

Alla stregua di Ulisse che fa ritorno alla sua Itaca, Ciccio non ha saputo resistere al richiamo della cucina e del porto da cui era salpato. Circa un anno fa, infatti, la scelta di fare la strada a ritroso, seguendo le indicazioni per la sua Baronia, per la sua Vallata. La “Panineria da Ciccio” ha aperto i battenti nello scorso maggio, in un locale immerso nella meraviglia del centro storico di Vallata. E da allora è stato un successo continuo. Il locale è sempre traboccante di giovani, che ogni volta mostrano di gradire (eccome) le sue creazioni. Né guasta – tutt’altro – il suo saperci fare, quel sorriso che, mentre ti ringrazia per avergli fatto visita, tradisce quasi un minimo di imbarazzo. E di emozione. Forse perché Ciccio sta toccando con mano quello per cui si è sempre battuto: la valorizzazione del prodotto tipico.

Quello di Ciccio è il prodotto glocal per eccellenza (il non plus ultra si raggiunge col “Ciccio fai tu”, dove lui si sbizzarrisce nelle creazioni): prendi un alimento tipico della dieta d’Oltreoceano – il panino “multipiano”, appunto – e farciscilo con le creature del nostro territorio. “E’ questa la caratteristica che ci contraddistingue – afferma Giovanni “Ciccio” Colicchio -, ed è l’obiettivo che inseguo da tempo. Finalmente, la rete che ho sempre immaginato con i produttori locali sembra si stia concretizzando. E se a questo ci aggiungiamo l’ottima risposta dell’utenza, non posso che essere soddisfatto”.

Già, l’utenza. Uno sguardo veloce e attento in una qualsiasi serata di un qualsiasi fine settimana non lascia dubbi: sono i giovani a rappresentare la grande maggior parte del pubblico della panineria. Tuttavia, va detto che non mancano mai famiglie o professionisti che scelgono di provare (o riprovare) un “pasto fuori ordinanza”, magari in pausa pranzo o dopo il lavoro. Perché il gusto dei panini di Ciccio è in brevissimo tempo ormai diventato proverbiale: alla genuinità dei prodotti si unisce la maestria della cucina. E’ tutto questo che, insieme, marca la differenza.

Un connubio di qualità, di genuinità e di bontà. Certo, non si può dire che panini rappresentino la tipicità della Baronia, e neanche dell’Irpinia. “Ma si può essere certi della provenienza dei prodotti utilizzati”, afferma lui. “Il sapore di ciascun panino rimanda ai prati verdi, ai pascoli, al latte, alla carne della zona. Rigorosamente della zona”.

Si pensi ai latticini. Arrivano in panineria direttamente da caseifici distanti solo poche centinaia di metri. E’ il caso dell’Azienda Agricola Mariconda e del Caseificio Aziendale Di Gregorio.

L’azienda agricola Mariconda, situata lungo la SP 281 Fondovalle Ufita, proprio all’incrocio con l’arteria che collega la provinciale al centro abitato di Vallata, è anche un agriturismo. Dal latte delle mucche allevate ricava trecce, scamorze, pecorino, caciocavallo. E proprio il caciocavallo vanta numerosi premi e riconoscimenti a livello internazionale: medaglia d’argento all’Olimpiade dei Formaggi Italia del 2005, medaglia d’oro all’Olimpiade dei Formaggi Svizzera del 2009, Grolla d’oro al Concorso Formaggi d’Autore di Saint-Vincent del 2006 e del 2009

Sempre in zona, per la precisione in località Terze di Mezzo, dall’antica tradizione della famiglia Forgione sorge invece il Caseificio Aziendale Di Gregorio. Prodotti che nascono da una filiera cortissima: allevamento – allo stato brado e in stalla – di oltre venti mucche e un centinaio di pecore. Nutrite con alimenti naturali coltivati direttamente dalla famiglia, esse forniscono quotidianamente latte lavorato dalla signora Fiorentina direttamente nel caseificio di famiglia. Primo sale (semplice o arricchito con verdure, aromi e noci), nodini, trecce, sfoglie di mozzarella, burrate, ricotte, caciotte, burri rivestiti, caciocavalli (normali o piccanti, al tartufo o al limone), provolone del monaco, spiedini di formaggi e galbanino farcito: davvero lunghissima la lista delle “creature” del Caseificio Aziendale Di Gregorio.

Si tratta di due tra i fornitori della Panineria Da Ciccio, che pare abbia finalmente centrato l’obiettivo che inseguiva da tempo: una rete con i produttori locali, per valorizzare concretamente le tipicità del posto. Unendole a qualcosa che, è vero, non è affatto “tipicamente locale”: ma altrimenti come potrebbe dirsi “il re del panino glocal”?

PANINERIA DA CICCIO |  Via Papa Giovanni XXIII, 73 – Vallata (AV)

CONTATTI | Tel 340.0961105 – Fb Panineria Da Ciccio

ORARI | 19:00-01:00

GIORNO DI CHIUSURA | Martedì