Abete-Giannini, non si placa la polemica: Striscia manda in onda il filmato integrale | VIDEO

281

AVELLINO – È destinata a far discutere e a dividere l’opinione pubblica la vicenda che ha coinvolto l’inviato irpino di “Striscia la notizia” Luca Abete durante la visita del ministro dell’Istruzione Stefania Giannini ad Avellino (clicca qui).

Il programma di Canale 5 ha mandato in onda ieri sera il video integrale registrato dalle telecamere di Striscia di quello che è successo venerdì pomeriggio ad Avellino nei pressi del Convitto Nazionale “Pietro Colletta”. Nella parte iniziale del filmato viene mostrata la breve intervista che Abete riesce a “strappare” alla Giannini poco dopo la sua partecipazione al seminario svoltosi nell’istituto scolastico avellinese (leggi qui). L’inviato chiede delucidazioni al ministro sul perché nonostante il fondo destinato alle scuole sia stato raddoppiato manchino ancora in esse beni di prima necessità (come la carta igienica, il sapone o i detersivi).

Il caso scoppia però all’ingresso della scuola, quando Abete tenta di consegnare “la pigna” al ministro dell’Istruzione. L’inviato viene prima bloccato dagli agenti di Polizia. Poi, durante il parapiglia, Abete sbatte prima la testa in un cancello e successivamente viene colpito da uno schiaffo. Il giornalista irpino viene quindi trascinato bruscamente in macchina con la Polizia che invita il cameraman a consegnare le attrezzature. Inoltre, nel video, si sentono numerosi insulti rivolti ad Abete (“pagliaccio”, “cretino”, “mongoloide”) che verrà trasportato in Questura ad Avellino e rilasciato solo intorno alla mezzanotte.

Nella Questura del capoluogo irpino viene registrato anche un audio del dialogo in cui si ascoltano le parole del vice questore (che secondo “Striscia la notizia” è lo stesso che colpisce con uno schiaffo l’inviato davanti alla scuola) rivolte ad Abete che afferma: “Lei ha messo le mani addosso ad un funzionario di Polizia. Se gliele hanno dato hanno fatto bene”. “Sono stato preso a calci e pugni” – replica Luca Abete -. “Io non stavo sopra – afferma il vice questore – lei ha preso a calci e pugni una donna, tra l’altro”.

La vicenda è stata definita da “Striscia la notizia” un “grave attentato alla libertà di informazione”. Ezio Greggio, conduttore del tg satirico di Canale 5, al termine del servizio chiama in causa perfino il ministro Alfano ed il Presidente della Repubblica Mattarella affinché si faccia luce sulla vicenda.

Sulla propria pagina ufficiale facebook Abete ha invece commentato così il filmato mandato in onda ieri sera: “Per amore della verità… condividete questo video che racconta in maniera integrale cosa è accaduto venerdì sera ad #Avellino. Le mie considerazioni personali e alcuni retroscena li racconterò nei prossimi giorni.
Intanto aspettiamo impazienti l’intervento del Ministro Alfano, l’opinione della Giannini e magari (se non chiedo troppo) che la questura di Avellino ritiri le denunce (sconclusionate e ingiustificate) a mio carico. Grazie di cuore a tutti voi. Mi siete stati vicini e spero che questo incubo finisca presto! #noncifermanessuno”, si legge post dell’inviato irpino di Striscia. Migliaia i commenti in rete a favore di Abete, con attestati di solidarietà e di stima per il giornalista avellinese che sono arrivati e continuano ad arrivare da tutti i social network.

Ecco il video integrale trasmesso da “Striscia la notizia ieri sera: