Amianto, prepensionamento anche per i lavoratori dell’ex-Isochimica

42

Amianto, il Governo a lavoro per apportare quelle modifiche di legge necessarie a garantire il prepensionamento in Irpinia di tutti i lavoratori del”ex-Isochimica

Il prepensionamento per gli operai Ex Isochimica entra nell’agenda di Governo e ad annunciarlo è l’On. Generoso Maraia, che tutti sanno in Irpinia essere il portavoce di questa battaglia così come fece il padre Giovanni Maraia, il quale già nel 2016 esortava i parlamentari irpini di allora ad approvare una legge  che permettesse a tutti i lavoratori dell’Isochimica di accedere alla pensione anticipata.

Isochimica
Giovanni Maraia

Il problema da risolvere più recente è quello legato alla contribuzione di quegli operai dell’Ex-Isochimica, una quarantina, che, transitati poi nel sistema pubblico come LSU, e avendo quindi una contribuzione mista (privata e pubblica), non hanno potuto in questi anni accedere al prepensionamento per cavilli normativi.

Lavoratori già ammalati, che esposti per anni all’asbesto, non solo stanno subendo un processo lunghissimo e portato fuori dalla città di Avellino, ma che vivono al contempo la delusione di non poter accedere al prepensionamento, con fondi stanziati, ma inaccessibili da anni a causa di paletti normativi.

Isochimica
on. Generoso Maraia

L’on. Generoso Maraia esorta gli ex-operai a tenere duro un altro po’, perchè il Governo sta lavorando per mettere fine a queste ingiustizie: «Stiamo dando il massimo affinché il prepensionamento degli operai Isochimica sia finalmente realtà. Siamo al lavoro sulle coperture necessarie per poter depositare la proposta che consentirà agli operai con patologie legate all’amianto e con malattie respiratorie croniche di andare in pensione.

Il PD aveva lasciato un vuoto discriminatorio, consentendo il pensionamento di una piccolissima parte degli operai.

Credo che mio padre sarebbe contento di ciò che stiamo facendo. Negli anni ottanta era l’unico a denunciare quello che stava accadendo. Oggi, grazie al Movimento 5 Stelle, siamo vicini a raggiungere l’obiettivo.

Nella giornata di giovedì u.s., presso il Ministero del Lavoro si è tenuto un tavolo interlocutorio che ha coinvolto i vertici dell’INAIL e dell’INPS, i Deputati Irpini del M5S, una delegazione di ex operai ed il Governo.

Sono fiero di far parte di un Movimento che ha riportato al centro dell’azione di Governo le esigenze dei lavoratori e di chi in questi anni ha sempre e solo subito.

Ringrazio il lavoro e l’impegno del Sottosegretario Carlo Sibilia che in prima persona ha aperto una discussione seria intorno a questo problema».