Amorosi, il sindaco Di Cerbo ai cittadini: Illegittime richieste Alto Calore dopo il primo marzo 2012

66

AMOROSI – Numerosi cittadini amorosini sono stati nei giorni scorsi destinatari di raccomandate di messa in mora da parte della Alto Calore Servizi Spa, che gestiva il servizio idrico del comune sannita fino al 1° marzo 2012.

Il sindaco Giuseppe Di Cerbo ha voluto fare chiarezza circa i pagamenti dovuti alla società. Lo ha fatto attraverso una lettera che pubblichiamo integralmente.

Nei giorni scorsi la società Alto Calore Servizi SPA ha fatto recapitare a diversi utenti del Comune di Amorosi delle raccomandate di messa in mora relative a mancati pagamenti per il servizio idrico. La richiesta di pagamento comprende tra l’altro periodi successivi al 1° marzo 2012, data di rescissione del contratto sottoscritto tra Alto Calore Servizi SPA ed il Comune di Amorosi. A partire dalla data del 1° marzo 2012, essendo in capo al Comune la gestione del servizio idrico, nulla è dovuto alla Società Alto Calore Servizi SPA. Per i periodi antecedenti a tale data in assenza di regolare lettura periodica si ritiene che la richiesta stessa sia illegittima e arbitraria.

Pertanto il documento fatto recapitare da Alto Calore va impugnato. L’impugnativa del documento va fatta da ciascun utente interessato nei confronti della Società Alto Calore Servizi SPA. L’amministrazione comunale per quanto di competenza attiverà ogni forma d’azione a tutela dei cittadini interessati. Presso la casa comunale sarà possibile ricevere informazioni e chiarimenti circa l’operato da porre in essere ai fini della risoluzione della vicenda.