Andretta, al via le giornate Europee del Patrimonio: sabato 22 c’è la Cavillosa

48

Con l’obiettivo di creare vincoli sempre più stretti tra luoghi della cultura, territorio, il Comune in collaborazione con il Museo della Civiltà Contadina e Artigiana di Andretta organizza “LA CAVILLOSA”: un’occasione di incontro e condivisione, quasi interamente al femminile presso l’Auditorium comunale.

La Cavillosa è l’appellativo che Francesco De Sanctis, Ministro dell’Istruzione del Regno d’Italia, a cui è stata intitolata la Sala Giunta di Palazzo Santa Lucia, in occasione del suo viaggio elettorale diede ad Andretta e che ancora oggi identifica il  paese.

”L’arte di condividere l’arte” spiegata da Maria Rachele Branca nell’esporre Volver, la sua mostra-omaggio ad Almodovar, aprirà sabato 22 settembre  l’incontro all’Auditorium, in Piazza Ragazzi del ’99, alle 17,00. Seguiranno i saluti del dott. Giuseppe Guglielmo, Sindaco di Andretta e Teresa Bilotta, professoressa in pensione, che parlerà della conoscenza nella comunità della condivisione.

Per L’arte di condividere in versi Tiziana Dragone, funzionario Direzione Generale INAIL, illustrerà la figura del poeta andrettese Gabriele Gallo e ne leggerà la poesia “L’esodo” premiata al XIII Premio Paestum. Per le tradizioni condivise, sarà proiettato “Sciatica Stetica Statica” un viaggio semiserio nella medicina popolare di E. A. Miele, Nicola Fierro, e Michele D’Onghia. Sciatica stetica statica sono le prime parole della “formula” che Zia Filomena, una delle protagoniste del breve video, recita durante il trattamento per alleviare i dolori causati dall’infiammazione del nervo sciatico.

Per “Esperienze a confronto” , del ruolo delle associazioni nella conoscenza, valorizzazione e tutela del patrimonio naturale, architettonico, culturale parleranno Pasqualina Caruso, Presidente Misericordia Andretta, Antonella Casale, vice Presidente Servizio Operativo Protezione civile Andretta, Pietro Guglielmo, Presidente Proloco Andretta, Teresa Stiso, Presidente Gruppo Fratres Don Leone. Le conclusioni sull’importanza di fare rete saranno affidate a Rosetta D’Amelio, Presidente del Consiglio regionale della Campania, e Coordinatrice Coordinatrice della Conferenza dei presidenti delle assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome.

Gli intermezzi musicali saranno a cura di ClariAndretta (Giuseppe Cesta, Eliseo Cianciulli, Angelo Magnotta, Antonio Miele, Luigi Miele guidati dal maestro Gerardo del Guercio), un gruppo di clarinettisti nato in ricordo di Angelo Ciasca, architetto funzionario del Ministero dell’Ambiente, prematuramente scomparso.