Andretta: fine settimana all’insegna di cultura, arte e sapori tradizionali

52

Domani, sabato 24 novembre, ad Andretta si inaugura un murale realizzato dall’artista Yuri Romagnoli sulla facciata della casa di Pasquale Stiso: questo vuole essere, dunque, un momento per ricordare un andrettese illustre che tanto si è speso per il suo paese d’origine e per l’intera provincia di Avellino negli anni che l’hanno visto protagonista della scena politica. Pasquale Stiso moriva esattamente 50 anni fa, il 26 novembre 1968: egli, avvocato, poeta e pittore, è stato Sindaco di Andretta dal 1952 al 1956, e consigliere provinciale del PCI dal 1956 al 1961.

Dopo l’inaugurazione dell’opera d’arte, prevista per le ore 15.30, ci sarà, presso l’auditorium comunale di piazza Ragazzi del ’99, la presentazione  del progetto “La Casa di Rachele”: l’intenzione è quella di destinare la casa natale di Stiso a casa rifugio per donne vittime di violenza o di qualsiasi forma di discriminazione.andretta

All’incontro, programmato quasi in coincidenza con il 25 novembre,  data scelta per celebrare annualmente la Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne, prenderanno parte: Giuseppe Guglielmo, Sindaco di Andretta; Carlo Tedeschi, genero di Pasquale Stiso; Maurizio Petracca, Consigliere regionale; Roberta Santaniello, Delegata rapporti con la Protezione Civile Nazionale per la Giunta Regionale della Campania; Sandra Salerni, Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo “T.Tasso” di Bisaccia; Paolo Speranza, Direttore Quaderni di Cinemasud – Studioso di Pasquale Stiso; Elvira A. Miele, architetto. Modererà gli interventi il dr. Michele Miele, giornalista di Telenostra.

La serata proseguirà con “Sempre”, un evento curato da Teresa Stiso: si tratta di un reading di poesie di Pasquale Stiso lette da: Federico Barbieri, Franco Cafazzo, Pasquale Iannelli, Carlo Tedeschi, Alessia Salvo e Antonella Guglielmo. Gli intermezzi musicali saranno a cura di Giuseppina De Filippis (flauto) e del maestro Giuseppe Tete (chitarra).

Domenica 25 novembre, infine, il centro storico di Andretta ospiterà “Graffiti per Pranzo”, un progetto artistico nazionale dell’artista Yuri Romagnoli, in arte Hopnn. Hopnn sta girando l’Italia con l’obiettivo di pubblicare un libro basato su esperienze di scambio tra arte e gastronomia: egli offre un murale in cambio della ricetta di un piatto della tradizione del luogo. Per l’occasione è prevista l’apertura straordinaria del Museo della Civiltà contadina e Artigiana che ospiterà una mostra di piatti tipici andrettesi.