Aquilonia, vertenza Città Itineranti: chiesto un incontro, l’amministrazione non risponde

114

AQUILONIA – Prosegue ad Aquilonia quella che può essere definita una vera e propria vertenza lavorativa, e che riguarda tutti (o quasi) coloro che hanno prestato la propria opera per la riuscita, nell’estate 2014, de “Le Città Itineranti”.

Il Comune di Aquilonia (nella foto, la sede) aveva diramato un comunicato che tendeva a rassicurare circa i pagamenti, senza però precisarne la tempistica. Preso atto di ciò, i lavoratori (che si sono uniti in una pagina Fb dall’eloquente e sarcastico nome de “Le Città non Paganti”) avevano “sotterrato l’ascia di guerra” e scelto un approccio più dialogante. Dopo la nascita di un comitato che si è assunto l’incarico di mediare con l’amministrazione comunale di Aquilonia (guidata da Giancarlo De Vito) e l’Ufficio tecnico comunale (guidato da Giuseppe Calabrese), avevano infatti inviato, lo scorso 12 novembre, una missiva proprio all’amministrazione.

Che però ha fatto, nuovamente, orecchie da mercante. Quanto potrà durare questo atteggiamento, assolutamente irrispettoso nei confronti di chi ha lavorato per tre mesi, con entusiasmo, professionalità e dedizione, alla buona riuscita di un evento che, per dirla con le parole di De Vito, avrebbe fatto risuonare in ogni dove il nome di Aquilonia?