Aree di crisi non complessa: esclusi Amorosi, Puglianello e San Salvatore Telesino

126

RED – Nella giornata di ieri la Regione Campania ha stilato l’elenco dei comuni rientranti nelle “Aree di crisi non complessa”.

Tra questi rientrano 41 comuni sanniti, che potranno beneficiare di questo programma di investimenti, ma manca quasi completamente l’area della Valle Telesina, ad eccezione del comune di Ponte.

Le aree industriali dei comuni di San Salvatore Telesino, Amorosi e Puglianello non rientrano tra quelle indicate dalla Regione. Si tratta, in questo caso, di un comprensorio industriale tra i più importanti dell’intera provincia di Benevento. Un’area particolarmente dinamica sul piano imprenditoriale, che rappresenta il cuore pulsante dell’attività economica in Valle Telesina.

Un’opportunità mancata? Per il momento sicuramente. In ogni caso, come ha ricordato l’assessore Lepore, le aree escluse dovrebbero rientrare nella prossima “tornata”, grazie ai fondi provenienti dal Ministero per lo Sviluppo Economico.

Fabio Romano, sindaco di San Salvatore Telesino
Fabio Romano, sindaco di San Salvatore Telesino

Il sindaco di San Salvatore Telesino, Fabio Romano, si è detto sereno, ricordando che l’area industriale del suo comune “è già stata oggetto di finanziamento con fondi afferenti all’accelerazione della spesa, per circa 2,4 milioni di euro”.  Romano ha comunque assicurato che seguirà con attenzione l’evolversi della vicenda.

Come già sottolineato, la Giunta Regionale ha deciso di attivare anche ulteriori misure volte al rilancio di tutte le aree colpite da una crisi diffusa delle attività produttive, dando priorità ai Comuni esclusi dalle aree di crisi non complessa sia per l’utilizzo dei 48 milioni di euro resi disponibili dal Ministero per lo Sviluppo Economico, in relazione agli Accordi di Programma per la reindustrializzazione in Campania, sia per ulteriori misure già previste negli strumenti di programmazione dei fondi nazionali e comunitari.

L’auspicio, in ogni caso, è che le aree industriali della Valle Telesina, escluse da questa prima tranche di interventi, possano di seguito essere oggetto di un programma di investimento.