Ariano Irpino, De Luca: comportamenti irresponsabili hanno diffuso il contagio

102

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha fatto il punto nel canonica diretta Facebook del venerdì. Tra gli argomenti affrontati la questione relativa al comune di Ariano Irpino. Quest’ultimo coinvolto, nei giorni scorsi, dello screening di massa. “Un saluto e un ringraziamento ai cittadini di Ariano che hanno contribuito a fare un’operazione unica, 15mila test sierologici non si sono mai visti. I risultati li pubblicheremo tra domani e dopodomani”.

“Non ringrazio quella decina di irresponsabili che hanno creato questo grande problema problema per il comune di Ariano Irpino – afferma De Luca – Il contagio si è diffuso già da febbraio con la festa di una scuola paritaria con la partecipazione di circa200 persone. Festa di carnevale, illegittima, non era consentita. Una festa che ha coinvolto le suore del convento, l’istituto scolastico e l’intera cura vescovile. Successivamente c’è stata una cerimonia familiare che si è svolta aVillanova del Battista – continua – Hanno preso parte circa settanta persone di cinque nuclei familiari di Ariano Irpino e altri comuni”.

“Non dimentichiamo un gestore di un bar, rientrato da Milano, tornando qui contagio clienti. Senza dimenticare l’episodio del Frangipane che ha coinvolto un medico e la moglie che erano positivi al Covid-19, determinando problemi lì. Abbiamo avuto una successione di comportamenti illegali e irresponsabili. Da qui abbiamo sollecitato la magistratura. Il 40% dei contagi in Irpinia sono arrivati da lì. Abbiamo fatto un lavoro massiccio concludendo gli ultimi tamponi, ma a questo punto è stato fatto qualcosa di unico in Italia”.