Arrivano i soldi per gli insediamenti industriali anche ad Airola

132

AIROLA-Il piano di rilancio delle aree colpite da crisi industriale della Campania è attivo dopo la riunione tra il Ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato, il Presidente della Regione Stefano Caldoro e l’Ad di Invitalia Domenico Arcuri i quali ieri, 17 luglio, hanno firmato un protocollo di intesa che avvia le azioni per la conversione e il rilancio delle principali aree presenti sul territorio campano: Acerra, Airola, Avellino, Caserta e Castellammare di Stabia.
Le risorse a disposizione sono di circa 150 milioni di euro e già nei prossimi giorni, il Ministero, in collaborazione con la Regione Campania, definirà i progetti su cui concentrare gli interventi  e attiverà le procedure per raccogliere manifestazioni di interesse di realtà imprenditoriali intenzionate a realizzare investimenti anche a carattere innovativo nelle aree interessate.
La realizzazione del Piano di rilancio sarà  monitorata da un Comitato esecutivo di 5 persone (3 in rappresentanza del Mise e 2 della Regione) che si avvarrà del supporto dell’Agenzia Invitalia e della società in house della Regione Campania.

Queste le dichiarazioni del ministro Zanonato:”Con la firma di oggi rendiamo operativo un percorso importante per favorire il rilancio di aree produttive strategiche della Campania che stanno soffrendo particolarmente la crisi in atto. Grazie alla collaborazione col ministro Trigilia e col presidente Caldoro, la Regione Campania potrà usufruire ora di strumenti particolarmente efficaci, come i Contratti di Sviluppo, per attrarre investimenti produttivi sul proprio territorio”.

I soldi arriveranno anche ad Airola, città del beneventano.