Avellino, addio alla Coppa Italia: la Ternana va avanti di misura

51

Si chiude l’avventura dell’Avellino nella Coppa Italia di Serie C. La Ternana vendica l’ingiusta sconfitta subita al “Liberati” in campionato e passa anch’essa per 1-0, in virtù della rete di Nesta, nipote del campione del mondo 2006 Alessandro. Un primo tempo ben giocato dai Lupi, poi troppo schiacciati nel secondo. Segue la cronaca della gara.

FORMAZIONE

Capuano non cambia il 3-4-3 vincente contro il Rieti ma cambia eccome negli uomini. In porta si rivede Abibi, mentre del terzetto difensivo l’unico confermato è Laezza, accompagnato da Njie e Zullo. Centrocampo tipo per i Lupi, così come per l’attacco, che vede ancora Karic e Micovschi ai fianchi di Charpentier.

PRIMO TEMPO

  • 4′ – Celjak pesca bene Charpentier in area, che controlla e calcia ma è bravo il portiere avversario a bloccare la conclusione del francese.
  • 14′ – Fuori Celjak, dentro Silvestri: problemi per il numero 2 della formazione di Eziolino Capuano.
  • 18′ – Marcone tiene bene una bella conclusione di Di Paolantonio da distanza quasi siderale.
  • 22′ – Avellino in contropiede con Micovschi: passa sul primo avversario, ma poi perde un rimpallo; la palla termina a De Marco, che però spara fuori.
  • 24′ – Furlan mette un bel cross in mezzo, ma Niosi è in fuorigioco.
  • 26′ – Niosi cerca Vantaggiato sul secondo palo; Abibi accenna ad una uscita, ma sbaglia, rimediando poi sullo stacco del numero dieci ospite.
  • 33′ – Destro di Furlan, imbeccato da Damian: palla fuori non di molto. Ternana in crescendo.
  • 36′ – Silvestri pressa bene su Salzano e recupera palla per poi involarsi verso la porta; il suo sinistro però manca di precisione, con Marcone che para senza troppi patemi d’animo.
  • 37′ – Sponda di Charpentier per Micovschi che appoggia per il capitano di giornata, Alessandro Di Paolantonio, il cui destro termina fuori.
  • 40′ – Ancora un cross insidioso di Furlan, spostatosi a destra: non ci arriva nessuno dei suoi compagni.
  • 45′ – Un minuto di recupero.

COMMENTO AL PRIMO TEMPO

Comincia bene l’Avellino, che oppone allo strenuo possesso palla della Ternana, più cinismo e maggiore verticalizzazione, con Charpentier che ha avuto qualche buona occasione. Poi col tempo è cresciuta di più la Ternana, che si è affidata all’estro di Furlan, abile e sempre incisivo su entrambe le fasce; un’uscita di Abibi poteva costare il vantaggio degli ospiti, ma Vantaggiato stavolta sciupa.

SECONDO TEMPO

  • 46′ – Bella trama della Ternana, con un cross di Parodi per Niosi, fermato nuovamente in fuorigioco.
  • 48′ – Solito schema: cross di Furlan per Vantaggiato. L’Avellino lo sa ma rischia di brutto, prima con il liscio di Njie, poi con quello di Abibi; salva tutto la bandierina del primo assistente.
  • 54′ – Occasione colossale per la Ternana: dopo un angolo, Defendi controlla e spara in porta da zero metri, ma trova un muro biancoverde sulla linea ad opporsi.
  • 55′ – Non ce la fa Laezza, colpito duramente al volto qualche minuto prima: entra al suo posto Illanes.
  • 59′ – Per la prima volta in serata, la Ternana liscia un pallone in difesa, con Charpentier che prova ad approfittarne; viene messo giù, ma era partito in fuorigioco.
  • 64′ – L’Avellino allontana una palla morbida di Furlan, ci prova Damian dalla distanza: palla fuori non di molto. Intanto entra in campo, per gli ospiti, l’ex Fabrizio Paghera.
  • 67′ – Vantaggiato va a segno, ma non si può parlare di gol annullato per via del fuorigioco fischiato ampiamente in anticipo.
  • 74′ – Karic va via con eleganza e chiude il triangolo con Micovschi; il destro dell’ex Genoa però sfiora soltanto la parte alta della traversa: grande occasione per i Lupi.
  • 77′ – Fuori Karic, dentro Rossetti.
  • 80′ – Ancora Ternana a segno, stavolta con Marilungo, ma sempre in offside.
  • 83′ – VANTAGGIO TERNANA – Verticale per Vantaggiato che calcia forte ed angolato; Abibi bravissimo a respingere, ma ancora di più lo è Nesta a fiondarsi sul pallone e a piazzare in fondo al sacco la rete del vantaggio ospite.
  • 89′ – Di Paolantonio e Parisi confezionano una grande occasione per i Lupi: apertura del capitano e liscio di Nesta ad innescare la velocità di Parisi, appoggio di nuovo verso il capitano la cui sassata viene messa in angolo.
  • 90′ – Cinque minuti di recupero.
  • 91′ – Liscio in difesa e Micovschi recupera palla; salta anche il portiere e va in mezzo sperando in un compagno ma era solo.
  • 92′ – Illanes pareggia su cross di De Marco, ma tutto è fermo per fuorigioco. Proteste vibranti per l’Avellino, che costano anche il rosso, dalla panchina, per Albadoro.

COMMENTO AL SECONDO TEMPO

Vittoria, tutto sommato, quasi meritata da parte della Ternana, che nella seconda frazione ha mostrato più carattere ed imposto il proprio gioco, con l’Avellino troppo basso con il baricentro e troppo votato alla ripartenza: un piano non del tutto riuscito.