Avellino, buona la prima per la poule scudetto: battuto il Bari per 1-0

70

Dodici vittorie consecutive e Bari sconfitto di misura: l’Avellino continua il suo grandissimo finale di stagione nel migliore dei modi, vincendo la prima delle due gare della poule scudetto e si appresta ad affrontare, mercoledì prossimo, il Picerno, per la gara che sarà decisiva. Mattatore del match, ancora una volta, Alessandro De Vena. Segue la cronaca del match.

FORMAZIONI

Bucaro conferma in toto la squadra che ha superato con successo il Lanusei domenica scorsa nello spareggio che le ha consegnato la promozione in C. Unica eccezione è l’assenza di Matute, assente per squalifica: al suo posto Gerbaudo. Ritorno in panchina per Pepe e Patrignani; assente invece Mentana.

Avellino, Bari, Formazione

Bari in campo con il 4-2-3-1. L’under Marfella sarà tra i pali, mentre l’esperto Valerio Di Cesare sarà il perno centrale della difesa, affiancato da Mattera. Langella e Floriano sugli esterni, mentre a supporto dell’unica punta Simeri, ci sarà il ben più noto Franco Brienza: giocatore di livello superiore, un onore poterlo vedere giocare dal vivo. In panchina un ex Avellino che i più ricorderanno: il classe ’88 Demiro Pozzebon.

PRIMO TEMPO

  • 4′ – Pallone in imbucata delizioso di Brienza per Simeri, sventa tutto Dionisi.
  • 5′ – Azione fotocopia della precedente: Brienza di prima lascia Floriano che a tu per tu con Viscovo, ma sotto la pressione di Morero, calcia a lato.
  • 7′ – Buono scambio tra De Vena ed Alfageme per la conclusione del primo respinta dal centrale Di Cesare.
  • 15′ – Prima conclusione dell’Avellino: azione insistita di Parisi sulla sinistra, il rinvio della difesa barese non è dei migliori e Di Paolantonio calcia di sinistro, ma altissimo.
  • 19′ – Non è facile entrare in area ed allora l’Avellino ci prova ancora da fuori, ancora con Di Paolantonio, stavolta di destro, ma con lo stesso esito: palla fuori.
  • 23′ – Primo giallo della gara combinato a Morero, che ha steso giù Simeri fermando una potenziale azione di contropiede.
  • 31′ – Buona occasione per i Lupi: cross dalla sinistra di Da Dalt leggermente deviato da Mattera che mette in azione Alfageme, il cui colpo di testa però è troppo debole.
  • 34′ – Tutto fermo per fuorigioco, ma da segnalare una grandissima parata di Viscovo: su punizione viene pescato Di Cesare, la cui girata volante quasi spiazza il 34 irpino, autore però di un balzo felino con cui avrebbe evitato la rete ospite.
  • 38′ – Gol divorato da Floriano: su un passaggio sbagliato di Gerbaudo, Brienza recupera palla e fa involare il numero sette, che però sbaglia il piattone vincente.
  • 40′ – Bari ancora pericoloso ed in gol, però in offside: primo tempo nettamente ad appannaggio dei biancorossi.
  • 42′ – Alfageme riesce a ripartire bene dalla difesa ma si perde nell’apertura in fase di sviluppo del contropiede: primo tempo assolutamente negativo per lui.
  • 44′ – Ancora in evidenza Parisi: grande cavalcata sulla sinistra per il cross basso; il rinvio non è dei migliori e Di Paolantonio ci prova ancora, ma senza successo.
  • 44′ – Avellino pericoloso: cross a rientrare di Da Dalt ed Alfageme che sbaglia un colpo di testa facilissimo; errore grossolano per lui.

COMMENTO AL PRIMO TEMPO

Primo tempo che si conclude senza recupero e sul punteggio di 0-0. Nel complesso, il risultato è giusto, con il Bari che ha dominato di più dal punto di vista del gioco ma con l’Avellino autore invece di qualche azione pericolosa in più, specie con Di Paolantonio, autore di tre tiri dalla distanza, ma tutti e tre lontani dallo specchio. Male anche Alfageme, autore di svariati errori che da uno come lui non ci si aspetta. Bari che si affida molto alle giocate di Brienza ed alla verve di Floriano, esterno di sinistra e autore di qualche errore di troppo sottoporta.

SECONDO TEMPO

Cambio nell’Avellino: dentro Dondoni al posto di Morero, che già nel primo tempo aveva accusato qualche problemino.

  • 3′ – Floriano spina nel fianco della difesa irpina: ancora una volta va via a Betti ma sbaglia poi il cross di sinistro.
  • 7′ – Buon giro palla dell’Avellino ed azione personale di Tribuzzi che prova ad accendersi; in sintesi, arriva la conclusione mancina di Gerbaudo su cui Marfella non è del tutto irreprensibile, e neanche sulla respinta, catturata da un Alfageme in offside che aveva però segnato.
  • 11′ – Rinvio con le mani di Marfella che colpisce la schiena di Gerbaudo; De Vena arpiona la palla e prova la conclusione, ma non inquadra il bersaglio.
  • 12′ – GOL AVELLINO – Cross nel mezzo di Di Paolantonio di sinistro; De Vena riesce a vincere l’opposizione del suo marcatore e batte Marfella sul palo lungo con una deviazione sottomisura.
  • 19′ – Bari pericoloso con il colpo di testa di Bolzoni su calcio d’angolo.
  • 20′ – Simeri cerca un destro a giro su cui Viscovo si allunga cercando la respinta, che carambola però sul corpo di un avversario che va in rete. Tutto fermo però per fuorigioco di partenza sulla conclusione del numero nove barese.
  • Cambio nell’Avellino: Buono per De Vena.
  • 29′ – Floriano si divora l’ennesimo gol: cross dalla destra che attraversa tutta l’area e conclusione mancina del 7 barese che termina fuori.
  • Altro cambio per i Lupi: dentro Sforzini, fuori Alfageme. In precedenza, fuori anche Da Dalt in favore di Nicola Ciotola.
  • 38′ – Uscita a caccia di farfalle di Viscovo e Bari che va a segno con Iadaresta, in offside, ancora una volta, per il dispiacere dei galletti.
  • 39′ – Cambio nei Lupi: fuori Gerbaudo, dentro Carbonelli.
  • 45′ – Liguori si divora una rete, dopo essersi costruito lo spazio per il tiro in modo eccellente: bene così per i colori biancoverdi.
  • 48′ – Bari ancora pericoloso, con l’ennesima conclusione alta di Simeri. Sudano freddo in quel di Avellino.