Avellino, caso Acs: revocato divieto di dimora per tre indagati

175

AVELLINO – Dopo la notizia, di qualche giorno fa, della revoca degli arresti per l’ex manager Acs Amedeo Gabrieli (leggi qui) coinvolto nello scandalo che ha sconvolto l’azienda municipalizzata del Comune di Avellino (clicca qui), sono stati revocati anche i divieti di dimora per altri tre indagati nell’inchiesta.

Nello specifico si tratta di Mauro Aquino, Sergio Galluccio e Vincenzo Marciano,rispettivamente ex presidente de “La Casa sulla Roccia” e della cooperativa “Demetra” e responsabili della Ccse  . La decisione arriva dal Tribunale collegiale di Avellino che ha ritenuto non più sussistenti i motivi stessi delle misure restrittive essendo venuto meno il rapporto tra le cooperative al centro dell’inchiesta e la società in house del Comune.

“Siamo soddisfatti perché finalmente si conclude la vicenda cautelare – ha dichiarato Claudio Frongillo, avvocato di Aquino -. Ci prepariamo ora ad affrontare il processo con maggiore serenità.”

Il processo a carico dell’ex manager Acs Amedeo Gabrieli, di Luciana Giugliano, dipendente della municipalizzata e per i responsabili delle cooperative sociali finite nel mirino degli inquirenti, Mauro Aquino, Pino Freda, Sergio Galluccio e Vincenzo Marciano, inizierà il prossimo 25 novembre. Fra le accuse per gli imputati ci sono quelle di peculato e corruzione.