Avellino: cessione e saluti per Lezzerini

211

Avvicendamenti nel reparto degli estremi difensori in casa Avellino. La notizia era nell’aria da tempo ed era solo questione di poco. è giunta oggi l’ufficialità della cessione a titolo definitivo di Luca Lezzerini, che dopo un solo anno di permanenza all’Avellino in qualità di proprietario del cartellino, lascia l’Irpinia per approdare al Venezia, allenato da Stefano Vecchi, ex allenatore della Primavera dell’Inter, quest’anno assunto al posto di mister Inzaghi, dirottatosi a Bologna. Al posto del portiere ex Fiorentina dovrebbe arrivare Ivan Lanni dall’Ascoli, mentre il ruolo di terzo portiere spetterebbe alla giovane promessa Marco Lassi, classe 2000.

Questo il comunicato del Venezia, club con il quale Lezzerini ha sottoscritto un triennale:

“Venezia FC comunica di aver trovato l’accordo con la società US Avellino 1912 per il trasferimento a titolo definitivo del portiere classe ’95 Luca Lezzerini. Il giocatore ha sottoscritto col club arancioneroverde un contratto fino al 30.06.2021. Lezzerini, arrivato sull’Altopiano di Pinè, sede del ritiro del Venezia FC, ieri sera, questa mattina sta sostenendo il primo allenamento agli ordini di mister Stefano Vecchi”.

Breve e lapidario il comunicato dell’Avellino sul suo sito ufficiale:

“L’U.S. Avellino comunica di aver ceduto il portiere Luca Lezzerini, a titolo definitivo, al Venezia F.C. La società ringrazia il calciatore per il lavoro svolto augurandogli le migliori fortune professionali”.

Lezzerini ha trovato anche un momento per ringraziare e salutare l’intero ambiente biancoverde, tramite il social di Instagram. Queste le sue parole:

“E’ arrivato il momento dei saluti, è stato un onore difendere questa maglia e questa città. Delle volte è andata bene, altre volte meno ma ho sempre dato tutto me stesso. Ho conosciuto persone incredibili e sono veramente contento di aver fatto questa esperienza. Voglio salutare di nuovo tutti i miei compagni e ringraziarli per avermi fatto sentire in famiglia. Ringrazio il presidente e i direttori che mi hanno dato questa possibilità. Ci tengo tantissimo a ringraziare tutte le persone che ogni giorno si spaccano per noi: Carmine, Massimo, i 3 Antonio, Alessandro, Beniamino, Tommaso, Nicola ed il grandissimo Christian (mi scuso con chi ho dimenticato). Rimarrete sempre nel mio cuore. Grazie di tutto e viva il Lupo”. 

Piccola nota di colore, la mancata menzione dei tifosi nei ringraziamenti, scelta dettata probabilmente dalle numerose critiche ricevute da questi ultimi nei due anni che ha trascorso indossando la casacca dell’Avellino.