Avellino, donata targa al 232°Reggimento trasmissioni

286

Avellino, il dott. Stornajuolo dona al 232° Reggimento trasmissioni una targa quale simbolo del suo lavoro di studio sul “Cedrus Libani”

Venerdì 25 Maggio presso la sede del 232° Reggimento Trasmissioni di Avellino è stata inaugurata una targa donata al Reggimento dal professor Antonio STORNAIUOLO, docente di viticoltura ed enologia presso l’Istituto Tecnico Agrario “DE SANCTIS – D’AGOSTINO”, del capoluogo irpino.

La targa, contenente la sintesi storica e botanica relativa al “CEDRO DEL LIBANO”, è stata posizionata nella piazza d’Armi della Caserma Berardi ed è stata scoperta a termine della Santa Messa celebrata dal Cappellano Militare Capo della Caserma, Don Roberto TORTORA e concelebrata dal Cappellano dei Carabinieri, Don Francesco MAROTTA.

Avellino

Alla funzione religiosa hanno partecipato numerose autorità civili e militari tra cui il Vicario del Prefetto per la Provincia di Avellino, Dott.ssa Silvana D’AGOSTINO, il Vicario del Questore di Avellino, Dottor  Michele ABBENANTE, il Provveditore agli studi di Avellino, Dott.ssa Rosa GRANO, il Comandante Provinciale dei Carabinieri, Colonnello Massimo CAGNAZZO, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Colonnello Gennaro OTTAIANO, il Vice Comandante dei Vigili del Fuoco, Ing. Domenico PASQUA nonché il Dirigente Scolastico dell’Istituto Tecnico Agrario “DE SANCTIS – D’AGOSTINO”, Ing. Pietro CATERINI.

Il Dottor STORNAIUOLO, dopo un approfondito studio sul prezioso esemplare di  “CEDRUS LIBANI”, ha voluto incidere su una targa la sintesi del suo lavoro e donarla al Comandante del 232° Reggimento Trasmissioni, il Colonnello Raffaele IOVINO.

Il maestoso Cedro, raro esemplare in tutta l’Irpinia, fu posto a dimora nel 1975 al centro del piazzale, a memoria e simbolo della BRIGATA PINEROLO unità da cui dipendeva il 13° Battaglione Meccanizzato “VALBELLA”, in quel tempo ubicato  nella Caserma “Berardi”.

Il “Cedro del Libano”, con la sua maestosità e longevità, è stato testimone del costante impegno profuso dal personale dell’Esercito in attività sul territorio nazionale o all’estero. Al suo cospetto, ogni mattina, da quando è stato messo a dimora, generazioni di militari hanno onorato la bandiera nazionale durante la cerimonia dell’Alzabandiera.

Con l’augurio che il Cedro possa accompagnare per molto tempo ancora la storia del 232° Reggimento Trasmissioni e della Caserma “Berardi”, a conclusione della cerimonia il Comandante, Colonnello Raffaele IOVINO, ha ringraziato tutti i presenti per la loro partecipazione.