Avellino, ecco Tesser: Serietà, professionalità e tanto cuore

225

AVELLINO – Fine del discorso, inizio di un progetto. Rastelli si è accasato al Cagliari, con tanto di fascia al collo (com’è giusto che sia). L’Avellino, come vi abbiamo puntualmente raccontato in questa settimana di passione, non è stato a guardare.

Stamane, presso la Sala Stampa del Partenio-Lombardi. è andata in scena la presentazione del nuovo allenatore dei Lupi, Attilio Tesser. “Avellino è una grandissima piazza, e non è retorica”, ha esordito. “Si tratta di una grande realtà del calcio di Serie B, supportata da una tifoseria con vero amore e calore per la maglia. Ho visto la squadra a Bologna e l’entusiasmo dei tifosi. L’unica cosa che mi sento di promettere è il lavoro e serietà, la massima professionalità. Bisogna mettersi la maglietta addosso e lavorare con il cuore. Ringrazio la proprietà per l’opportunità che mi ha concesso”.

Come comunicato dall’ufficio stampa dell’’A.S. Avellino, “Tesser lavorerà insieme con il proprio staff, composto dal vice, Mark Tullio Strukelj, dal preparatore atletico, Ivano Tito e dal preparatore dei portieri, Leonardo Cortiula”. Tutti hanno sottoscritto un annuale con opzione per il secondo anno. Il nuovo allenatore imposterà la squadra con un 4-3-1-2, modulo da egli sempre adottato, con il 3-5-2 come alternativa.

Non poteva mancare qualche riferimento alla vicenda-Rastelli, che ah tenuto banco per tutta la settimana. “Non so se il rapporto sarà recuperabile – ha affermato il dg Massimiliano Taccone -, c’era un grande rapporto umano che ci ha portato a proporgli il rinnovo. Con lui mi sono lasciato con una stretta di mano, la delusione è troppo forte. Ci aveva sempre detto che in caso si chiamata dalla Serie A avrebbe preferito fare il salto, e noi non lo avremmo di certo ostacolato”. Tuttavia, Taccone Jr ha voluto estendere la situazione venutasi a creare, affermando che “la nostra gestione del caso-Rastelli vuole essere un messaggio all’intera rosa: chi vuole andare via deve parlare prima con noi. Eravamo disposti, anche a prezzo di un grosso sacrificio economico, a tenerlo fermo un anno”. Il dg ha poi annunciato l’ingaggio di Angelo Rea, difensore, che ha firmato un biennale con opzione per il terzo anno.

Ad intervenire anche il presidente Walter Taccone. che ha speso poche parole: “Ieri ero all’Expo, ma se anche fossi stato qui non avrei incontrato Rastelli”. 

Massimiliano Taccone ha poi annunciato che da lunedì tornerà la vecchia denominazione U.S. Avellino e il nuovo sito cambierà in www.usavellino.club.

FOTO: IL POMERIGGIO DA SUPEREROI DI RADIO PUNTO NUOVO