Avellino, il Ministro Paola De Micheli a sostegno della lista PD

435

De Micheli

Avellino, ieri il Ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti Paola De Micheli, al fianco della lista PD per un Irpinia che vuole rilanciare

Ieri pomeriggio, presso l’Hotel de la Ville, il Ministro Paola De Micheli ha entusiasmato col suo discorso tutti i partecipanti all’evento promosso da Luca Cipriano e che ha visto la partecipazione di tutti i candidati della lista PD alle regionali: Rosetta D’Amelio, Maurizio Petracca, Michelangelo Ciarcia, Antonella Meninno.

Elettrificazione tratta ferroviaria Avellino-Benevento-Salerno, collegamenti austostradali, metropolitana leggera Avellino, nuovi mezzi di trasporto, questi alcuni degli argomenti posti al centro dell’incontro che ha aperto nuove prospettive all’Irpinia.

Dopo una breve riflessione fatta da ogni candidato, la discussione si è concentrata sui temi cardine per il rilancio del nostro territorio: l’acqua e l’agricoltura. Michelangelo Ciarcia, attuale presidente dell’Alto Calore, ha espresso la chiara necessità di accedere a fondi nazionali per il riammodernamento della rete idrica, risanamento che comporta la difesa dell società pubblica e la gestione corretta delle nostre sorgenti. Le estati sempre più secche e l’aumento dei consumi di acqua determina ormai una situazione emergenziale continua.

L’acqua è alla base dell’agricoltura in Irpinia e questo lo ha ben sottolineato Maurizio Petracca, il quale, soddisfato per l’incremento di nuove iniziative imprenditoriali nel settore agricolo, non si ferma e vuole puntare alla semplificazione e sburocratizzazione per dare la possibilità alle aree interne  costituite da piccole realtà imprenditoriali di poter accedere facilmente a finanziamenti.

Per Rosetta D’Amelio, capolista Pd e Presidente del Consiglio regionale uscente, è motivo di orgoglio avere un Ministro donna, in un settore così complesso come quello delle Infrastrutture e dei Trasporti, e ha elogiato l’operato di tutte le donne che ancora oggi devono lottare per combattere le imparità ancora esistenti nel mondo del lavoro. La donna irrompe nelle Istituzioni e lo fa’ postando con sè la concretezza con la quale affronta tutte le attività della vita quotidiana.

Le infrastutture ed i trasporti in Irpinia, nei prossimi anni, come preannunciato dal Ministro, la faranno da protagonisti: adeguamenti alle tratte autostradali tra il 2021-2024, l’alta velocità su ruote ferrate con il progetto Italia Veloce, investimenti in manutenzione delle strade provinciali e sulla mobilità ciclabile daranno slancio alla ripresa delle aree interne che a seguito dell’emergena Covid, rappresentano la nuova opportunità di sviluppo. Puntare ai mestieri che ci tengono legati alla terra la necessità espressa dal Ministro De Micheli che a Piacenza ha una storia di imprenditoria agricola familiare e che riconosce da subito l’importanza della viabilità per il miglioramento della qualità della vita dei cittadini irpini.

Infine il sì al Referendum per il taglio dei Parlamentari rappresenta per il Ministro l’inizio di una serie di riforme necessarie per il nostro Paese.