Avellino monstre a Picerno: vittoria per 2-3 in terra lucana

50

Vittoria di forza dell’Avellino contro un’attrezzato Picerno, che come ben aveva detto Ignoffo, era la squadra più in forma del girone. Decidono le reti di Charpentier (all’esordio assoluto), Parisi (autore di uno splendido pallonetto dopo un’insistita azione di pressing) e Di Paolantonio (destro dalla distanza piazzato sotto il sette). Picerno che ha provato ad accorciare le distanze, inutilmente, con Santaniello e Sparacello. Bene la fase offensiva, da rivedere in qualche aspetto quella difensiva.

Da segnalare, nei minuti antecedenti all’ingresso in campo delle due squadre un messaggio dello speaker del Picerno, con il quale il club lucano esprime la propria solidarietà al popolo avellinese per l’episodio grave dell’incendio della ICS, fabbrica sita a Pianodardine, avvenuto qualche giorno fa. Segue la cronaca della gara.

FORMAZIONE AVELLINO

Ignoffo, pieno di subbi fino a stamane probabilmente, opta per un 3-5-2 del quale fa parte anche capitan Morero, che era in dubbio. Con lui, nei tre dietro, Laezza ed Illanes. Celjak torna titolare sulla destra, mentre a sinistra è inamovibile Parisi. In mezzo al campo, neanche a dirlo, Di Paolantonio in regia, Rossetti e De Marco. In avanti, esordio dal primo minuto di Charpentier, supportato da Michovski. Probabile che Ignoffo, così come contro il Teramo, alzi il raggio di azione di Rossetti, per un più probabile 3-4-2-1.

PRIMO TEMPO

  • 4′ – Dopo un avvio buono del Picerno, si vede anche l’Avellino: Celjak si inserisce bene e serve Rossetti; la sua girata di destro va fuori.
  • 5′ – GOL AVELLINO – Laezza recupera un gran pallone e prova un tiro, che deviato, diventa un assist perfetto per la estirada di Charpentier. Gol all’esordio per il 20enne.
  • 10′ – Prova a rispondere il Picerno, con il sinistro di Cosovan: palla sull’esterno.
  • 15′ – Rossetti spreca malamente un contropiede 4 vs 3: Di Paolantonio lo serve con il contagiri, ma il suo sinistro è totalmente sballato.
  • 17′ – RADDOPPIO AVELLINO – Parisi va in pressione sul portiere avversario; il secondo tentativo è quello giusto: Parisi tramuta quella palla in un pallonetto da posizione defilata che vale il 2-0. Avellino cinico sotto porta.
  • 25′ – GOL PICERNO – Dal nulla, Calamai mette un cross in mezzo per Santaniello che di testa, accartocciandosi, riesce a battere Abibi.
  • 34′ – Santaniello prova un’altra torsione verso la porta difesa da Abibi, ma stavolta indirizza fuori.
  • 35′ – Incertezza difensiva tra Morero e Abibi che favorisce Guerra; il suo sinistro è indirizzato verso la porta, ma Laezza salva sulla linea di porta.
  • 42′ – L’Avellino imbastisce un contropiede solo con la corsa di Michovski e lo scarico di Charpentier: solo angolo, da cui non nasce nulla.
  • 43′ – Michovski prova il sinistro ma Pane non ha difficoltà nel parare, in due tempi.
  • 45′ – Finisce il primo tempo, ricco di gol e di ritmi altissimi.

SECONDO TEMPO

  • 46′ – Subito azione manovrata dell’Avellino, che porta alla conclusione di De Marco: palla alta.
  • 49′ – GOL AVELLINO – Di Paolantonio tira dai 25 metri, leggermente defilato sulla destra, e batte Pane infilando la sfera sotto l’incrocio del palo lungo. 1-3 in favore dei Lupi.
  • 55′ – Primo cambio per Ignoffo: dentro Silvestri, fuori De Marco.
  • 60′ – Esposito cerca un cross ma Abibi lo smanaccia, salvando la sua porta.
  • 66′ – Esce Charpentier, autore di una grandissima prova, entra Alfageme, al rientro dopo la squalifica della scorsa giornata.
  • 68′ – Parata incredibile di Abibi su Esposito.
  • 76′ – Gara piuttosto addormentata dopo il terzo gol dell’Avellino, che si è limitato alla gestione della palla e a contenere la ovvia reazione dei padroni di casa.
  • 84′ – Ancora Abibi, su Nappello, salva l’Avellino.
  • 89′ – Fuori Illanes, dentro Zullo.
  • 90′ – GOL PICERNO – Sparacello pesca un colpo da biliardo e batte Abibi all’angolo basso.
  • 94′ – Animi piuttosto caldi nel finale, con il Picerno che ha dato tutto e con l’Avellino in attesa di portare a casa i tre punti.
  • 97′ – Finisce la gara. Avellino vincente a Potenza, sul Picerno.