Avellino-Ostiamare, le pagelle della sfida

113

Bene ancora una volta l’Avellino, che porta a casa il risultato battendo l’Ostiamare. Queste le pagelle della sfida.

DIFESA

VISCOVO – 6 – Chiamato in causa davvero poche volte, in qualche uscita un pò incerto.

BETTI – 6 – Partita neutra la sua, copre bene ed attacca poco; dalle sue parti si sta tranquilli, mai un’occasione nata da qualche suo errore.
DIONISI – 5.5 – Stesso voto sia per lui che per Dondoni: i due hanno avuto qualche gatta in più da pelare sui cross dalle fasce, perdendo spesso la marcatura di De Iulis, avanti ospite che ha letteralmente graziato i Lupi.
DONDONI – 5.5 – Per lui, vale lo stesso discorso fatto per Dionisi.
PARISI – 6 – Attacca e difende molto bene, ma nel primo caso spesso finisce nel perdersi in un bicchier d’acqua; partita comunque ampiamente sufficiente per lui.

CENTROCAMPO

TRIBUZZI – 6.5 – Si vede spesso, è lui a portare qualche pericolo nelle zone difensive degli avversari, riuscendo spesso a trovare il cross o la linea di fondo. Una garanzia.
DI PAOLANTONIO – 6.5 – Secondo tempo migliore del primo: si vede di più, trovando anche la conclusione in due occasioni e sfiorando anche la rete in entrambe le circostanze.
MATUTE – 6.5 – Recupera una buona dose di palloni e ne gestisce con qualità quasi altrettanti: buona gara per lui.
DA DALT – 6.5 – Sempre presente quando chiamato in causa, crea spesso azioni pericolose con la sua abilità nel dribbling.

GERBAUDO – S.V.
CIOTOLA – S.V.

ATTACCO

DE VENA – 5 – Corre, come suo solito, ma sbaglia la palla del due a zero, praticamente a porta vuota: un errore imperdonabile per uno come lui. Assolutamente non sufficiente.
SFORZINI – 6 – Non una prestazione idilliaca per lui, ma realizza con freddezza il rigore dell’1-0; cerca poi di far salire la squadra e ci riesce spesso.

ALFAGEME – 6 – Entra e subito si rende pericoloso, dimostrando di essere di una categoria superiore, colpendo anche un palo a poco tempo dal suo ingresso.
MENTANA – S.V. – Non tocca neanche un pallone.