Avellino, quale undici contro il Cassino?

54

Seconda trasferta consecutiva per l’Avellino e per mister Bucaro. Quest’ultimo al solito arriva alla vigilia della sfida con qualche dubbio legato all’undici titolare da mandare in campo sin dal primo minuto al “Gino Salveti”.

Tra presenti, assenti e rientranti, Bucaro non ha l’imbarazzo della scelta ma poco ci manca. Certo è che farebbero comodo giocatori come Alfageme e Pepe: il primo continua ad allenarsi con i Lupi in attesa della decisione del TFN rinviata al 4 febbraio per quanto riguarda la questione nazionalità; per il secondo si attendono i tempi burocratici che possano consentire ad un ex-professionista di giocare tra i dilettanti (30 giorni a partire dalla sua ultima gara disputata tra i professionisti, ovvero il 26 dicembre).

DIFESA

In porta, nessun dubbio sulla presenza di Aniello Viscovo, che dal suo approdo in Irpinia nei primi di gennaio, ha messo in mostra la sua bravura tra i pali, dando anche una buona sensazione di sicurezza al reparto arretrato.

Qui si palesa la prima criticità di formazione cui deve far fronte Bucaro: lo schieramento di un under in difesa o a metà campo. Nel primo caso, difesa a quattro con Betti a destra, coppia centrale costituita da Morero e Dionisi, a sinistra Parisi. In caso contrario, Dionisi verrà dirottato sulla destra con l’inserimento di Dondoni accanto al capitano.

CENTROCAMPO

Con l’under schierato in difesa, sarà confermato il centrocampo over con Matute ed il doppio play Di Paolantonio-Gerbaudo, con buona pace di Buono, rilegato ancora in panchina. Al contrario, uno tra l’ex Juve e l’ex Juve Stabia lascerebbe il posto al numero 20. Inamovibile Di Paolantonio, perno del centrocampo dell’Avellino, nonostante qualche prestazione altalenante. Da segnalare il rientro in gruppo di Carbonelli, altro under che potrà fare comodo e non poco a mister Bucaro, ma a partire dal prossimo match interno.

ATTACCO

Detto di Pepe ed Alfageme, fermi per cause burocratiche, il dubbio principale in attacco è legato alla figura della punta centrale. Se infatti è quasi utopistico pensare ad un’esclusione di Tribuzzi e di Da Dalt, Bucaro dovrà fare un pò i conti nella scelta del cosiddetto nove: De Vena, vittima di un attacco influenzale negli scorsi giorni, è rientrato in gruppo per gli ultimi allenamenti a porte chiuse. Possibile dunque che parta ancora lui da titolare, in staffetta poi con Sforzini. Fuori Ciotola, alle prese con noie muscolari.

Questo dunque il potenziale undici titolare dell’Avellino in campo domani contro il Cassino.

Avellino, Formazione
Potenziale undici titolare dell’Avellino per la sfida contro il Cassino