Avellino, scattata l’operazione “Partenio 2.0”: in manette 23 persone

55

Dalle prime ore del mattino, 250 Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino hanno fatto scattare l’operazione “Partenio 2.0”, che ha consentito, dopo alcuni allarmanti episodi che si sono recentemente verificati, di disarticolare il “nuovo Clan Partenio”, egemone nella città di Avellino ed in altri comuni della provincia irpina. Al momento in manette 23 persone, tutte con l’accusa di associazione per delinquere.

Il numero degli indagati, costituenti il braccio economico finanziario del “nuovo Clan Partenio”  e destinatari di Decreto di sequestro preventivo/probatorio della D.D.A. di Napoli, pare sia destinato a salire.

Risultano notificati, infatti, anche 17 avvisi di garanzia e le perquisizioni sono ancora in corso da parte dei Carabinieri di Avellino e della Guardia di Finanza di Napoli, in abitazioni, uffici, società, ditte ed aziende, ricollegabili anche per interposta persona, al gruppo delinquenziale. 

I reati contestati sono gravissimi e comprendono l’associazione per delinquere di tipo mafioso, lo scambio elettorale politico mafioso, la turbata libertà degli incanti, il trasferimento fraudolento di valori, il riciclaggio.