Avellino scialbo, stanco e distratto: due regali in difesa e vittoria per il Potenza

52

La vittoria in Coppa Italia aveva ingannato. Le energie fisiche sono poche, quelle nervose possibilmente ancor meno; il Potenza è cinico, combattivo, sempre pronto a lottare ed è questo che alla fine ha consentito alla squadra lucana di portare a casa i tre punti. Due errori in difesa, inaccettabili ed impensabili a livello professionistico, da parte dei Lupi cui corrispondono due gol per gli ospiti: quarto posto per la squadra di mister Raffaele, Avellino in piena zona play-out. Segue la cronaca della gara.

PRIMO TEMPO

  • 10′ – Gara finora piuttosto chiusa, con il Potenza che copre molto bene il campo e soprattutto gli esterni, dove l’Avelino non riesce a spingere.
  • 14′ – Bella verticale di Micovschi per Charpentier, ma Giosa mette in angolo, il primo per i Lupi ed il primo della gara. Sugli sviluppi, nulla di fatto.
  • 17′ – Giosa e Silvestri fanno a sportellate con Charpentier che è granitico e non si smuove: altro angolo, ancora una volta battuto male.
  • 21′ – Bella iniziativa di Parisi. Filtrante per Micovschi, a sua volta per il sinistro di prima intenzione di Albadoro, il quale finisce però tra le braccia del portiere.
  • 24′ – Una palla vagante uscita da un brutto rinvio centrale di Dettori viene raccolta da Parisi, che in un amen calcia, ma colpisce la traversa.
  • 28′ – VANTAGGIO POTENZA – Morero e Zullo intervengono sullo stesso pallone, ma lo bucano entrambi: Ferri Marini non perdona. Prima vera occasione ed il Potenza colpisce.
  • 36′ – Pasticcio di Abibi: su un cross rasoterra, Abibi blocca la sfera ma poi la perde ed il Potenza può andare a raddoppiare per due volte, ma Zullo salva tutto sulla linea. Regalo dell’Avellino, non scartato da Murano e soci.
  • 37′ – RADDOPPIO POTENZA – L’Avellino è scosso e si vede. Morero si lascia anticipare come un novellino da Murano; stop a seguire, protezione palla e bordata sul primo palo. Doppio vantaggio dei lucani.
  • 40′ – Primo giallo dell’incontro, combinato a Sales, per atterramento su Charpentier, in difesa spalle alla porta.
  • 45′ – Ancora Potenza pericoloso, con Murano che prova una girata, che finisce però solo sull’esterno della rete.

SECONDO TEMPO

  • Doppio cambio per l’Avellino: dentro Karic e Rossetti, fuori De Marco e Illanes, l’unico dei tre centrali a non commettere più errori del solito. Avellino con la difesa a quattro e Karic a supporto delle due punte.
  • 48′ – Micovschi ci prova di sinistro dopo una ribattuta; Silvestri si immola e salva la sua porta.
  • 50′ – Giallo a Micovschi per una reazione dopo un piccolo body-check con un avversario.
  • 61′ – Charpentier finisce a terra dopo un calcione, in area di rigore, dopo aver anticipato il suo avversario; l’arbitro fa spallucce e Parisi si becca un giallo per proteste.
  • 63′ – Cambio in avanti: entra Alfageme, esce Albadoro.
  • 66′ – Charpentier mette in mezzo: Alfageme buca, Micovschi scivola ed il pallone gli rimane sotto il corpo, non riuscendo dunque a calciare al meglio.
  • 72′ – Da angolo ci prova Karic al volo, ma il capitano dei lucani salva tutto beccandosi una bella pallonata; buona occasione, una delle poche, per l’Avellino.
  • 82′ – Micovschi, stanchissimo, va fuori per far posto a Silvestri.
  • 90′ – Cinque minuti di recupero.