Avellino, ufficiale l’arrivo di Di Paolantonio

21

Diamo il benvenuto ad Avellino, nell’Avellino, ad Alessandro Di Paolantonio. Arrivato finalmente il centrocampista di cui i Lupi avevano assoluto bisogno, per poter far tirare il fiato a qualcuno e per aumentare il tasso tecnico della squadra.


IL COMUNICATO

La Calcio Avellino SSD comunica di aver trovato l’accordo fino al termine della stagione con il centrocampista Alessandro Di Paolantonio. Classe ’92, Di Paolantonio vanta 150 presenze in LegaPro e da oggi sarà a disposizione di mister Archimede Graziani.

“E’ un onore poter vestire la maglia dell’Avellino – ha dichiarato Di Paolantonioè una chiamata che non si può assolutamente rifiutare, indipendentemente dalla categoria. Non nego che ho aspettato con ansia questo momento, non vedo l’ora di poter giocare al Partenio trascinato dalla splendida tifoseria biancoverde”.

Così il direttore sportivo Carlo Musa: “siamo lieti di poter arricchire la rosa con un giocatore come Di Paolantonio, un atleta che alle indubbie qualità tecniche aggiunge duttilità e spirito di sacrificio. La sua versatilità a centrocampo darà nuove soluzioni al mister ed innalza il livello tecnico di tutto l’organico. A convincerci sono state la sua voglia e la sua motivazione, caratteristiche fondamentali per il gruppo e per consolidare il nostro progetto”.


CARATTERISTICHE

Centrocampista, quasi tuttocampista: il profilo perfetto per il centrocampo a rombo che sta disegnando mister Graziani nelle ultime uscite, vista la sua particolare propensione a giocare come mezz’ala, ma anche come regista basso, posizione dove al momento Matute sembra essere intoccabile. 25 anni, quindi quasi definito come calciatore, ha ragione il direttore sportivo Musa quando parla di “duttilità” associata a Di Paolantonio, che potrà mettere tutta la su tecnica a disposizione della squadra. Maglia numero 31 per lui, come il suo giorno di nascita, il 31 dicembre. Tanta esperienza per lui, anche in Serie C, dove ha collezionato ben 14 reti e 16 assist, davvero niente male insomma. Lo aspettiamo alla prova pratica, sul manto erboso.