Benevento calcio, Cristian Bucchi incarta il pareggio e da Lecce porta a casa un punto d’oro

62

Finisce 1-1 la sfida tra Lecce e Benevento ed in classifica non cambia nulla per i sanniti che anzi guadagnano un punto sulla capolista Palermo, sconfitta in casa dalla Salernitana.Conferme in campo per il Benevento che scende in campo con il solito un 3-5-2, con Del Pinto regista.

Partono forti i padroni di casa che al secondo minuto sfiorano il vantaggio. Falco imbecca Mancosu sulla destra, cross basso per la zampata ravvicinata di La Mantia e prodezza di Montipò. Sulla ribattuta Scavone non ci arriva per un soffio. Al 4′ l’ex Lucioni di testa su cross di Fiamozzi e palla alta di poco. Ancora l’estremo ospite sollecitato all’ottavo dalla conclusione di Mancosu, che riceve sulla sinistra, rientra e scarica centralmente. Il Lecce insiste, e sfiora ancora il vantaggio al quarto d’ora: cross dalla destra di Falco, incornata di Scavone da posizione defilata e respinta di Montipò all’altezza della linea di porta.  Il Benevento è alle corde e fa fatica a supoerare il centrocampo. Al 23′ Lucioni anticipa Coda, avanza e la mette al centro per La Mantia, il cui destro di controbalzo è bello e va alto di poco.

Al 25’ la prima azione degna di nota del Benevento che con Bandinelli che dal limite manda alto sopra la traversa. Passano 8’ ed è ancora il Lecce, che in contropiede, fa venire i brividi al Benevento. Falco semina avversari e offre la palla sul destro di Mancosu, che sfiora il palo complice la deviazione di Di Chiara.

Non cambia la musica nella ripresa. Il Lecce a fare la partita ed il Benevento che si difende. Prima ci prova Falco che cerca l’incrocio dei pali da pochi passi trovando la deviazione in corner di Montipò. Poi, 2’ più tardi triangolazione sulla sinistra tra Scavone-Calderoni-Mancosu con quest’ultimo che tira sull’esterno della rete.

Salentini tambureggianti e al 63′ passano in vantaggio. Falco attraversa indisturbato tre quarti di campo, taglia per Mancosu che insacca con un colpo da biliardo rasoterra.

Il Benevento reagisce immediatamente e dopo due minuti con Letizia scheggia la parte alta della traversa leccese. Fa meglio Coda al settantunesimo, quando trova il gol del pareggio. La punta scatta sul filo del fuorigioco lanciato da Insigne e, dopo aver puntato Calderoni, batte Vigorito in diagonale. Al 73′ il Benevento sfiora il colpaccio. Falco tenta la magia “alla Zidane”, calciando al volo un pallone in arrivo a campanile e mancando l’eurogol di poco.

Nei minuti finali il Benevento arretra vistosamente e lascia il campo al Lecce che ci prova in tutti i modi senza successo.

Non c’è più tempo. Finisce 1 a 1.

 

TABELLINO

 

LECCE-BENEVENTO 1-1
RETI: 63′ Mancosu (L), 71′ Coda (B)

 

LECCE (4-3-1-2): Vigorito; Fiamozzi, Lucioni, Bovo, Calderoni; Petriccione, Tachtisidis (76′ Haye), Scavone; Mancosu (90′ Pettinari); Falco, La Mantia (84′ Palombi). A disp: Bleve, Riccardi, Cosenza, Arrigoni, Lepore, Marino, Meccariello, Tabanelli, Venuti. Allenatore: Liverani.

BENEVENTO (3-5-2): Montipò; Volta, Antei, Di Chiara; Letizia, Tello, Del Pinto (68′ Bonaiuto), Bandinelli, Improta; Insigne (88′ Ricci), Coda (81′ Asencio). A disp: Gori, Zagari, Tuia, Costa Gyamfi, Coddard, Cuccurullo, Sanogo, Armenteros. Allenatore: Bucchi.

ARBITRO: Marco Serra di Torino (Pagnotta-Baccini; IV Massimi).

NOTE: Pomeriggio piovigginoso e umido, temperatura 11°, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori: 10118. Ammoniti: Mancosu, Fiamozzi (L), Volta, Tello, Del Pinto (B). Espulsi: al 90+4′ il tecnico Liverani (L) per proteste. Recupero: 1’pt, 4’st.

 

19