Benevento Calcio: i Sanniti battono il Cittadella e prenotano la finale play-off

58

Il Benevento supera al Tombolato il Cittadella ed ipoteca la finale play-off per accedere in serie A. Le due squadre si sono affrontate già quattro volte in questa stagione, una in Coppa Italia, e tutti gli scontri sono stati vinti dal Benevento che ha dimostrato di non soffrire più di tanto la squadra allenata da Venturato.

I due tecnici schierano a specchio le rispettive squadre col modulo 4-3-1-2 e decidono di mandare in campo le seguenti formazioni: il Benevento ha Montipò tra i pali, la linea difensiva è composta da Maggio-Volta-Caldirola e Letizia, a centrocampo ai lati del play Viola ci sono Tello e Bandinelli, mentre Ricci supporta le punte Armenteros e Coda. Mister Venturato ha Paleari in porta, la difesa composta da Ghirighelli-Adorni-Frare e Rizzo, a centrocampo giostrano Proia-Iori e Branca, mentre Schenetti è a supporto di Finotto e Moncini. L’inizio è giallorosso: i Sanniti al terzo colpiscono il palo con Coda con un tiro dal limite dell’area dopo una bell’azione. Al sesto c’è il primo giallo per Proia che al decimo porterà in vantaggio la squadra di casa con un bel destro a giro dopo un rimpallo favorevole. Al ventesimo il Benevento va vicino al pareggio con Viola il cui tiro dalla distanza è respinto da Paleari. Il primo tempo non dice altro nel tabellino anche se è il Benevento a condurre le danze con un possesso palla molto superiore al Cittadella.

La ripresa vede il Benevento partire col piede sull’acceleratore ed al cinquantesimo c’è il secondo giallo per Proia in seguito ad un fallo su Viola ed il Cittadella rimane in dieci passando al 4-4-1. Al sessantesimo viene ammonito Tello ed un minuto dopo Bucchi decide il primo cambio: dentro Insigne per Ricci. Anche Venturato cambia: dentro Pasa per Branca, quindi, Diaw per Moncini. La partita non cambia la sua inerzia allora il tecnico del Benevento decide di tirare fuori dalla mischia uno spento Bandinelli ed inserisce Buonaiuto. Al settantasettesimo c’è il pareggio del Benevento su un cross dalla sinistra: errore di Rizzo che appoggia di petto al suo portiere senza accorgersi alle sue spalle di Insigne che con un violento sinistro fulmina Paleari. Un minuto dopo viene ammonito Buonaiuto per il Benevento. All’ottantaquattresimo c’è il vantaggio per i giallorossi con Coda che di testa sfrutta un cross di Insigne e supera l’estremo difensore del Cittadella. All’ottantottesimo le due squadre ritornano in parità numerica per quanto riguarda gli uomini in campo perchè viene espulso Armenteros per una entrata a forbice su Iori. Venturato prova l’ultimo cambio fuori Schenetti dentro Busaglia. Al novantacinquesimo è il Benevento a triplcare con Buonaiuto, ma il giocatore è in fuorigioco. Al triplice fischio è festa per i supporters giallorossi arrivati in gran numero a Cittadella. Sabato al Ciro Vigorito ci sarà la gara di ritorno con inizio sempre alle ore 21,00.
Armando Giordano