Benevento, è ancora mercato: Kishna, Skorupski e Pavoletti sul taccuino di Di Somma

131

BRUNICO – Mentre la squadra lavora gli ultimi giorni al fresco di Brunico (oggi lavoro tecnico-tattico), si arroventa il taccuino del ds Salvatore Di Somma.

L’area tecnica ha infatti individuato in un portiere, un fantasista e una punta le pedine da mettere a disposizione di Baroni. Per il centravanti si fa sempre il nome di Leonardo Pavoletti del Napoli: Baroni avrebbe chiesto un’altra punta, più esperta di Ceravolo e Coda per la A. I sanniti, scrivono i colleghi di Tuttonapoli.net, avrebbero imbastito la trattativa sulla base di un prestito oneroso a un milione e mezzo di euro con diritto di riscatto, mentre il Napoli vorrebbe inserire l’obbligo di riscatto. L’ingaggio resta un altro nodo da superare: il Benevento non sarebbe pront a corrispondergli lo stipendio che Pavoletti percepisce a Napoli (1,7 milioni), e si potrebbe arrivare a una robusta partecipazione da parte degli azzurri.

Per la porta, invece, l’ultima idea arriva direttamente dalla Capitale. Stavolta, diversamente da quanto è accaduto per Cataldi, la sponda è giallorossa. Il nome venuto fuori è infatti quello di Lukasz Skorupski, reduce da un’ottima stagione da titolare a Empoli e ora secondo nelle gerarchie di Di Francesco, dietro Alisson. Stando a quanto riporta Tuttomercatoweb, la società del presidente Vigorito avrebbe individuato una strategia per provare a strappare l’estremo difensore ai giallorossi di Roma. Per quel che riguarda Kishna, invece, dovrebbe esserci nei prossimi giorni un incontro tra lo stesso Vigorito e l’agente del giocatore, Mino Raiola.