Benevento, il caso mensa finisce su Canale 5

149

BENEVENTO – Il caso mensa, che da giorni sta tenendo banco nel dibattito politico della città capoluogo, ha ormai raggiunto una tristissima dimensione nazionale.

Ad occuparsi della vicenda sono state le telecamere di Canale 5, con un approfondimento nella trasmissione “Mattino 5”.

Durante la puntata, che ha visto anche un collegamento con la scuola di Capodimonte, è intervenuto anche il sindaco di Benevento Clemente Mastella. Il primo cittadino ha puntato il dito contro decisione del Tar di riammettere la contestata ditta Quadrelle 2001 alla gara d’appalto. Il comitato delle mamme, che ormai da mesi si batte per fare chiarezza sull’intera vicenda, ha chiesto al sindaco di predisporre controlli urgenti affinché i bambini possano usufruire di una mensa dignitosa.

Infine la sconvolgente testimonianza di una bambina, raccolta dall’inviato della trasmissione Guglielmo Mastroianni. La bimba ha rivelato particolari raccapriccianti che hanno caratterizzato i pranzi dei ragazzi. Dal prosciutto acido, alla roba di scarsissima qualità, fino ad arrivare alle “palline nere nella pasta”, ne viene fuori un quadro sconvolgente.

Una macchia nera, anzi nerissima, sull’immagine del capoluogo sannita. Una vicenda che richiede innanzitutto un tempestivo accertamento delle responsabilità e, di conseguenza, un segnale chiaro e deciso: chi ha consentito che tutto questo si verificasse dovrà assolutamente rendere conto.