Benevento, non si spezza l’incantesimo: ko anche a a Verona dopo una buona prestazione

169

BENEVENTO – Non si rompe l’incantesimo per il Benevento, che esce sconfitto dal Bentegodi dopo 90 minuti in cui non ha affatto demeritato.

In dieci per l’espulsione di Antei al 37′ della prima frazione, i giallorossi mettono in campo una prestazione gagliarda e valorosa. Cuore e aggressività per resistere agli attacchi del Verona, che si spinge in avanti sfruttando la superiorità numerica. La migliore occasione arrica dalla punizione immediatamente successiva all’espulsione, quando Pazzini timbra la traversa con un piatto destro da distanza ravvicinata. Per il resto Brignoli (tra i pali al posto di Belec) non corre eccessivi rischi, e quando è chiamato in causa si disimpegno con abilità, in particolare nelle uscire alte.

Complessivamente, il Verona prova a fare qualcosa in più dei sanniti, che solo nel secondo tempo riescono a costruire qualche trama interessante. La svolta della gara è l’ingresso di Verde al posto di Cerci. Al 29′, il fantasista ex Avellino inventa un assist al bacio per Romulo, che al volo insacca alle spalle dell’estremo difensore giallorosso. La reazione del Benevento si concretizza in una conclusione da due passi di Iemmello, che termina di pochissimo a lato.

Per il resto, solo un paio di conclusioni alte di Gyamfi e Ciciretti, che non riescono a mutare l’inerzia della gara. Benevento che reata dunque ancora a secco e a zero punti in classifica.

VERONA-BENEVENTO 1-0 (0-0)

Marcatori: 74′ Romulo (V)

HELLAS VERONA (4-3-3): Nicolas; Caceres, Caracciolo, Souprayen, Fares; Romulo, Fossati, Bessa (85′ Buchel); Cerci (69′ Verde), Pazzini, Valoti (54′ Kean). ALL.: Pecchia.

BENEVENTO (4-3-3): Brignoli; Venuti, Antei, Djimsiti, Letizia; Chibsah (85′ Armenteros), Cataldi, Memushaj; Lombardi (76′ Ciciretti), Iemmello, Parigini (46′ Gyamfi). ALL.: Baroni.

ARBITRL: Di Bello di Brindisi

AMMONITI: Bessa, Fossati, Kean, Romulo (V), Venuti, Chibsah (B)

ESPULSI: 37′ Antei (B)