Blitz alla Asl, Ferrante: Voglio sradicare le mele marce, chi viola le norme paga le conseguenze

112

AVELLINO – Scende in strada e affronta i giornalisti il dottor Mario Ferrante, commissario della Asl di Avellino, teatro stamane di un blitz anti-assenteismo da parte della Mobile di Avellino.

“Sono qui perché non mi nascondo – ha esordito Ferrante -: io voglio sradicare le mele marce, è un mio preciso impegno. Sono venuto a dirvi come la penso”.

“Io faccio la mia parte, e spero che tutti quanti facciano la propria parte, ma è naturale che io non posso prevedere l’evento criminoso. Noi controlliamo giorno per giorno quello che accade. Nell’eventualità qualcuno pensi transigere, sa quello che l’aspetta, e l’esempio di oggi è il simbolo di quello che dico”.

Ferrante parla di “danno erariale”, senza però fornire una cifra: “Bisogna prima che verifichi le ore di assenza contestate nel provvedimento per ciascun dipendente, in proporzione al suo stipendio. Solo così – conclude – potremo quantizzare in maniera più o meno precisa il danno subito dall’azienda”.