Pietradefusi: il 6 e 7 agosto il borgo rivivrà con “Sapori DiVini”

424

Fervono i preparativi affinchè il centro storico di Pietradefusi possa offrirsi in tutto il suo splendore il 6 e 7 agosto quando ospiterà la V edizione del Pietra Delli Fusi – Sapori DiVini. Ancora una volta l’associazione culturale New Stone farà rivivere, nel corso della due giorni, il borgo del piccolo comune irpino dominato dalla suggestiva Torre Aragonese eretta da Giacomo De Tocco nel 1431.

Come già sperimentato negli anni scorsi, la manifestazione vuole mixare enogastronomia, storia, cultura, arte per offrire agli ospiti un prodotto che riesca a soddisfare le esigenze più diverse. Nella precedenti edizioni i risultati sono stati a dir poco lusinghieri e hanno motivato gli organizzatori a profondere sempre maggiori energie con l’obiettivo, per nulla irrealizzabile, di far diventare l’evento pietrafusano un cult dell’estate irpina.

Il programma è davvero ricco e variegato. Nei vicoli che circondano la Torre ed i suoi giardini pensili sarà possibile assistere a concerti live, apprezzare l’eclettismo di pietradefusimusici itineranti e di artisti di strada, degustare piatti tipici e soprattutto eccellenti vini locali. Il percorso enogastronomico sarà affiancato da quello delle arti e dei mestieri: valenti artigiani, esperti nella lavorazione della pietra, del vimini, del cuoio e del ferro, faranno sfoggio della loro bravura nel trasformare materie grezze in opere d’arte coinvolgendo nelle dimostrazioni il pubblico presente.

Particolare attenzione sarà riservata all’aspetto storico-culturale: sono previste mostre fotografiche, documentali, estemporanee di pittura che andranno ad animare angoli e slarghi fortemente evocativi. Per entrambe le serate del Pietra delli Fusi rimarrà aperto al pubblico anche l’interessante Museo Padre Lodovico Acernese e il Memoriale Teresa Manganiello presso il convento delle Suore Francescane Immacolatine.

L’immancabile cura per i dettagli e la tenace volontà di proporre un programma di livello elevato hanno garantito alla kermesse, anche per quest’anno, il patrocinio del Comune di Pietradefusi, della Regione Campania, della Provincia di Avellino e dell’Ente Provinciale per il Turismo di Avellino.