Calvi: appuntamento con European Technology and Innovation Days

261

A Calvi una due giorni all’insegna dell’innovazione tecnologica: il 31 agosto e il 1° settembre il piccolo centro sannita ospiterà, presso la Sala Consiliare, la prima edizione di European Technology and Innovation Days organizzata dall’Amministrazione Comunale calvese in collaborazione con l’Istituto “Rampone” di Benevento e l’Ordine degli Ingegneri delle Provincia di Benevento.

L’evento è dedicato alle innovazioni tecnologiche, alle loro applicazione nonché alle opportunità di lavoro ad esse collegate. Si parte domani: in programma un convegno introduttivo nel corso del quale verrà presentato il progetto correlato al lancio di un pallone sonda ABACHOS nella stratosfera che servirà per rilevamenti fotografici e per registrare dati relativi a pressione atmosferica, temperatura ed umidità. Sarà presente al tavolo dei relatori, tra gli altri, anche la dott.ssa Lucia Fortini, assessore regionale all’istruzione e alle politiche sociali.

Il momento clou degli Innovation Days lo so vivrà sabato 1° settembre quancalvido è previsto il lancio del pallone sonda ABACHOS alimentato ad elio e contestualmente si potranno osservare le riprese realizzate durante il lancio e arricchite dai commenti e dalle spiegazioni fornite dal responsabile del progetto, il prof. Amedeo Lepore; la traiettoria del pallone sarà seguita in diretta su appositi dispositivi montati presso l’anfiteatro comunale. Nel corso di questa seconda giornata di lavori interverranno e relazioneranno: Armando Rocco, Sindaco di Calvi; l’ing. Giacomo Pucillo, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri Della Provincia di Benevento; l’ing. Giampaolo Catalano, esperto in dispositivi Nucleo HTA della Regione Campania; l’ing. Alberto Lombardi, dirigente ASL Benevento; l’ing. Carmela Puca, consulente SORESA.

Il progetto ABACHOS risale al 2014 quando era curato dall’Istituto tecnico “Vittorio Emanuele” di Napoli mentre oggi continua grazie agli studenti dell’Istituto “Rampone” di Benevento coordinati dal prof. Lepore. In questi anni il dispositivo è stato perfezionato e dotato di apparecchiature innovative oltreché di un drone intelligente che ne facilita la gestione ed il rientro facendolo atterrare nel punto esatto da cui è partito.