Caposele, pascolo bovini in area protetta: nei guai un allevatore

48

I carabinieri della stazione forestale di Lioni hanno denunciato  un allevatore, ritenuto responsabile di introduzione di animali nel fondo altrui e pascolo abusivo.

Dal numero del marchio apposto sull’orecchio degli animali, i militariri sono risaliti sall’identità del proprietario dei quattro bovini che pascolavano su terreni di proprietà del Comune di Caposele, in area sottoposta a vincolo idrogeologico, paesaggistico del Parco Regionale dei Monti Picentini (“Sito di Interesse Comunitario” e “Zona a Protezione Speciale”).

Oltre alla denuncia, una sanzione amministrativa in quanto è stato appurato che gli animali pascolavano ad un’altitudine di 1.100 metri, in contrasto con quanto stabilito dal regolamento forestale della Regione Campania.