Caritas Benevento: report dell’Osservatorio sulle Povertà per il primo semestre 2018

196

È stato pubblicato il report dell’Osservatorio sulle Povertà della Caritas diocesana di Benevento relativo al semestre gennaio-giugno 2018. I dati ci danno il polso di una provincia in cui le situazioni di disagio aumentano. A rivolgersi agli sportelli della Cittadella della Carità di via San Pasquale sono sia stranieri che cittadini italiani: nel periodo analizzato dal report, sono state assistite 748 persone e tra queste ben 254 sono state censite per la prima volta. La maggioranza dei nuovi censiti è di sesso maschile e di nazionalità italiana (28,7%).

Tra i dati di maggior rilievo spiccano quelli relativi all’elevato numero di donne, per lo più straniere, che si rivolgono al Centro diocesano e quelli attinenti alla percentuale di coniugati che beneficiano dei servizi di ascolto e di assistenza (43,2%), in lieve e progressivo aumento rispetto all’anno precedente: quest’ultimo riferimento statistico dimostra la crescente incidenza delle difficoltà economiche sui nuclei familiari.

Tra le richieste più frequenti da parte degli ospiti della struttura benefica della Diocesi di Benevento troviamo quelle che riguardano la mancanza di lavoro (circa il 22%), percentuale pari a quella che esprime l’incidenza dei bisogni legati a difficoltà economiche. Emerge con sempre più evidenza, allora, che anche laddove sia presente un reddito spesso questo è insufficiente per far fronte alle necessità ed esigenze quotidiane del singolo o di un’intera famiglia.

Sono in crescita anche i bisogni legati a disagi abitativi e familiari: la percentuale più elevata di interventi riguarda la fornitura di beni e servizi materiali, pari al 69,4%. Seguono i contributi offerti come sussidi economici per il pagamento delle bollette (16%) e gli interventi relativi all’alloggio (8%). Per quanto riguarda i pasti, nel primo semestre del 2018 ne sono stati serviti 14754, di cui 7212 consumati a tavola e 7542 da asporto (in media 21 pasti al giorno consumati a tavola e 42 da asporto).