Carnevale, Princeps irpino dà inizio all’edizione 2018

65

I sette carnevali riuniti irpini danno il via domani al Carnevale 2018

Carnevale in Irpinia – Tutto pronto per accogliere questo Carnevale 2018 all’insegna dei Carnevali irpini riuniti, il Princeps irpino. Sette le espressioni carnacialesche che, come in un immaginario intreccio fatto di colori, suoni e maschere, regaleranno alla popolazione irpina, e non solo, due eventi dedicati ad una delle tradizioni più importanti d’Europa, due eventi che puntano a valorizzare il folclore irpino attraverso la memoria ed il divertimento.

Il Carnevale di Montemarano, il Carnevale di Castelvetere sul Calore, la Zeza di Mercogliano, la Mascarata di Rivottoli di Serino, la Zeza di Capriglia Irpina, O’ ballo o’dreccio di Forino, A Zeza co’n’dreccio ’ll’antico nun more di Borgo di Montoro, insieme apriranno i festeggiamenti con un incontro che è diventato il fulcro di ogni anno: la trasmissione alle nuove generazioni delle tradizioni.

Appuntamento allora domani 3 febbraio, a Forino, alle ore 10.30, presso la sala della Scuola elementare di Petruro di Forino con l’incontro ‘I bambini e la tradizione’, momento di confronto con gli studenti volto a far conoscere le tradizioni legate al Carnevale, la storia e la memoria, il significato della festa, il suo valore culturale.

Carnevale

Domenica 4 febbraio, invece, appuntamento a Montemarano per la magica sfilata di tutti i carnevali. Sì, magica perché, come volevano gli antichi riti di propiziazione da cui hanno origine, con il suo flusso positivo invoca la rinascita nell’uomo come nella vegetazione, augurando un buon andamento del nuovo anno.

Il raduno è per le ore 12.00 con in programma il pranzo comunitario che si svolgerà presso la Piazzetta del Gusto del Carnevale di Montemarano. Alle ore 15.00 i saluti dei presidenti e dei sindaci di tutti i Carnevali e dei Comuni presenti e, alle 15.30, via alla sfilata lungo le strade di Montemarano.

«Dietro il Carnevale Princeps irpino ci sono tante espressioni artistiche, esso non vuole essere un appuntamento tradizionale ma un momento per promuovere le tradizioni che a rotazione si riuniscono ogni anno in un paese diverso. Siamo giunti all’unione di ben 7 espressioni del carnevale e sembra che ci sia un riscontro sempre maggiore. Coerentemente con quello che abbiamo detto fin dal primo giorno, il Carnevale Princeps irpino è aperto a tutte le espressioni del Carnevale che intendono farne parte, la formula– spiega Roberto D’Agnese, ideatore dell’Associazione Princeps e direttore artistico – è semplice, l’evento a rotazione annuale si svolge in tutti i paesi che ne prendono parte, il paese che ospita ha l’unico onere di preparare il pranzo per tutti come un buon padrone di casa».