Casapound attacca Festa: l’ex vice sindaco parli di cose vere

298

Avellino- L’ex leader dei provinciale del partito dei verdi ed ex sindaco di Avellino ha lanciato, da qualche settimana, sui giornali, sul web e sulle emittenti televisive di questa provincia una massiccia campagna di promozione di immagine spiegando ai cittadini di Avellino il suo percorso politico e chiedendo loro fiducia in occasione del rinnovo del Consiglio comunale della città capoluogo. Una ” promozione” rumorosa, a quanto pare, che non è passata inosservata al movimento Casapound di Avellino che con una nota, al peperoncino, attacca l’ex numero due al Comune di Avellino.

”Abbiamo qualche domanda per Gianluca Festa e una su tutte: dopo quattro anni da vicesindaco e con il risultato di una città in ginocchio, cosa pensa di poter fare per Avellino?”

Dall’esponente del centrosinistra – continua la nota – vorremmo qualche risposta circa il suo programma ideale ed in particolare su queste sette questioni:

1) I parchi pubblici sono abbandonati, devastati dai vandali, stuprati. Visto che da assessore al Verde non sembra essersene accorto, oggi Festa se ne rende conto?

2) Quali sono i suoi progetti sul futuro dell’Eliseo? Che tipo di gestione sarà immaginata e a chi sarà affidata?

3) Che idea ha sul futuro della Metropolitana leggera, mega opera ferma al palo?

4) Il Mercatone sarà sempre un ricovero per senza tetto o finalmente potrà essere riqualificato e restituito ai cittadini?

5) Una politica sociale per il rilancio dei quartieri dormitorio della città fa parte del suo programma?

6) Che fine farà l’ex centro sociale di Pianodardine?

7) Festa pubblicizza la sua immagine, ma quale immagine vuole dare a questa città che vive di mille problemi quotidiani?

I manifesti pubblicitari – continua Casapound – non bastano. Servono idee e progetti. Festa  quando si degnerà di illustrarli agli avellinesi?”.