Caso Abete, la Procura di Avellino apre un fascicolo d’inchiesta

166

AVELLINO – Non si placa la vicenda che ha coinvolto l’inviato irpino di “Striscia la notizia” Luca Abete.

Dopo il video integrale mostrato dal tg satirico di Canale 5 (clicca qui) e la testimonianza del cameraman Luigi Grafner (leggi qui), emergono nuovi sviluppi su un caso che oramai è divenuto di interesse nazionale.

La Procura di Avellino ha infatti aperto un fascicolo d’inchiesta per far luce su cosa sia successo esattamente venerdì scorso durante la visita del ministro Giannini nel capoluogo irpino. Ma la vicenda pare si stia allargando ulteriormente e secondo alcune voci non ufficiali, lo stesso Ministero dell’Interno sarebbe pronto ad inviare alcuni ispettori presso la Questura del capoluogo irpino.

Sotto accusa c’è il comportamento del vice questore aggiunto Elio Iannuzzi che – secondo il tg satirico – avrebbe malmenato all’esterno del Convitto “P. Colletta” di Avellino l’inviato irpino, oltre ad averlo apostrofato con minacce ed offese particolarmente pesanti. Per il vicequestore avellinese, che proprio nella giornata di ieri ha avuto un confronto con il questore del capoluogo irpino Luigi Botte, potrebbe profilarsi anche una sospensione dall’incarico.