Castelvenere, Di Santo lancia il comitato elettorale de ‘La Città Nuova’

127

CASTELVENERE – «Trasparenza e condivisione. È un percorso ben delineato quello che ci attende da qui ai prossimi 30 giorni nella definizione di quella che sarà l’agenda politica de ‘La Città Nuova’».

Queste le parole del primo cittadino di Castelvenere, Alessandro Di Santo, a margine della conferenza programmatica promossa, nella serata di sabato, presso l’enoteca comunale di piazza San Barbato. Un’analisi di quanto è stato compiuto dall’amministrazione comunale cittadina nei 5 anni appena trascorsi in materia di opere pubbliche, politiche sociali, turismo, innovazione con un’attenta analisi delle criticità e di quando dovrà e potrà essere migliorato in futuro.

«Una candidatura – ha poi proseguito Di Santo – che viaggia su un percorso aperto alle proposte e alle idee che potranno arrivare da tutti i concittadini che prenderanno poi forma nella costituzione del comitato elettorale. Un comitato elettorale che speriamo e contiamo possa essere il collettore di tutte le idee che andranno a costituire il programma di governo dei prossimi 5 anni di mandato. Su tutti, l’obiettivo di creare le condizioni strutturali e di interesse per nuovi investimenti e quindi per nuovi posti di lavoro soprattutto giovanile.

Parlo dell’albergo diffuso, delle tante eccellenze dell’enogastronomia locale, di attività culturali e archeologiche. Continueremo inoltre ad investire su tutto ciò che può aiutare ad aumentare la percezione della qualità del territorio e così far aumentare il valore dei nostri prodotti, in particolare il prezzo dell’uva da cui dipende il sostentamento della maggioranza dei nostri concittadini e di tutta l’economia del nostro paese. I 5 anni appena trascorsi hanno segnato il passo nella costruzione del nostro progetto amministrativo e nella costruzione di una nuova idea di crescita e sviluppo del territorio. Un lavoro che è stato possibile grazie all’impegno di tutti i consiglieri comunali, degli assessori, che si sono assunti la responsabilità di sostenere scelte anche difficili.

Ringrazio – ha poi chiosato – i dipendenti comunali e in particolare i dirigenti e i capi servizio che si sono prodigati per realizzare progetti e provvedimenti, e naturalmente ringrazio i tanti concittadini che hanno voluto dimostrare, in ogni momento, il loro convinto sostegno. Continueremo a lottare e a lavorare per la nostra comunità, insieme. Andiamo avanti».