Cautano, lite nel centro d’accoglienza: arrestato un nigeriano

95

CAUTANO – Nella tarda serata di ieri il centro di accoglienza per rifugiati politici di Cautano è stato teatro di una violenta lite che ha visto coinvolti due nigeriani, rispettivamente, di 41 e  37anni.

Nel corso della lite il 37enne è stato colpito alla testa ed è stato subito soccorso dai sanitari del 118 che hanno riscontrato una ferita lacero-contusa alla regione temporale destra, giudicata guaribile in due giorni.

Sul posto sono prontamente intervenuti i carabinieri della locale stazione. L’immediata perquisizione personale del 41enne ha consentito il rinvenimento ed il sequestro di un cacciavite, con evidenti tracce di sangue, occultato nelle tasche degli indumenti. Quando i carabinieri hanno invitato l’uomo ad andare in caserma, egli ha reagito ed inveito contro il militari, indirizzando loro anche calci e pugni.

In ogni caso l’uomo è stato subito bloccato e dichiarato in arresto. Espletate le formalità di rito l’uomo è stato ristretto presso il centro di accoglienza per rifugiati politici della vicina Tocco Caudio, in attesa del giudizio direttissimo ed a disposizione dell’Autorità Giudiziaria a cui dovrà rispondere dei reati di violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali.